Annunci

Fallo per te

FALLO PER TE

  • Sii te stessa, ma senza esagerare: l’eccesso di zelo è sempre nocivo, anche se si pratica l’onestà. Diciamo, sii te stessa fintanto che non obblighi gli altri a sopportarti. E, comunque, sii te stessa per non essere costretta a non riconoscerti.

  • Concediti qualche pazzia. La pazzia aiuta molto, a condizione di non confonderla con la stupidità. Una pazzia può esaltare, una stupidaggine deprime.

  • Fuggi l’ignoranza degli altri, ma insegui la tua (per catturarla e farla a pezzi). Impara a imparare e cancella dal tuo lessico la frase “non me ne potrebbe fregare di meno”. Tutto serve alla mente e allo spirito, soprattutto quello che è inutile.

  • Procurati un amico o spera in un amore, il resto è importante come lo è un buon contorno per un piatto forte. Ma non abbuffarti: ci metterai troppo a digerire.

  • Prova a volerti bene senza essere egoista. La strada più semplice è di accettarsi, con pregi e difetti, senza orgoglio per i primi e con un po’ di fastidio per i secondi.

  • Sii soddisfatta di quel che hai, ma prova ad avere un pochino di più. Senza avidità, senza ossessioni materiali.

  • Accontentati dei peccati che hai a disposizione: in migliaia di anni non sono riusciti ad inventarne di nuovi. Se commetterai sempre il solito sarai una maniaca, se ne proverai qualcuno sarai solo un essere umano. Ma non esagerare: fai piccoli assaggi, tanto per sapere il gusto che hanno.

  • Ascolta tutti e fai come meglio credi. Segui i consigli buoni, ma procurati soprattutto un cervello buono.

                                                                                                                                                                                                                 Cesara Buonamici

Erano i giorni immediatamente precedenti al Capodanno del 2007 (…credo…se la memoria non mi inganna…)

E questo era l’articolo di Cesara Buonamici su una delle rubriche in calce ad una delle riviste femminili…forse Vanity Fair…ma non ci giurerei a distanza di così tanti anni…

Era il numero immediatamente prima della fine dell’anno, quello dove in tanti giornalisti, di varia forma e natura si affannano a fare il bilancio dell’anno che sta finendo e ad anticipare qualche previsione sull’anno che verrà…

Ricordo di averlo letto e riletto come un mantra diverse volte, nella settimana di vita della rivista…e poi di aver strappato la pagina, ritagliata e conservata, come una serie di ottimi consigli da applicare alla stregua dei buoni propositi che tutti quanti noi mettiamo in ponte ad ogni passaggio di anno…salvo poi verificare nel corso dell’anno stesso, che per la maggior parte quei buoni propositi se ne vanno allegramente a quel paese, mese dopo mese, uno dopo l’altro…

A quel tempo vivevo da sola nel mio bilocale a Firenze, e quella pagina strappata mi ha fatto compagnia (per tutto il tempo che sono stata in quella misuscola casetta che sentivo tanto mia, che aveva il sapore di una grande conquista personale…), attaccata con lo scotch, sulla minuscola scrivania che avevo nel mio piccolo soggiorno, accanto al pc…quasi come fosse il tappetino del mouse…in modo da costringermi a rileggerla tutte le volte che mi fossi seduta e avessi acceso il computer.

Una volta sbiadita e consumata la pagina, pur di non perdere quei preziosi ‘propositi per il nuovo anno’ che avevo fatto miei giorno dopo giorno, anno dopo anno, prima di iniziare l’ennesimo trasloco della lunga serie che ha caratterizzato la mia vita recente, lo avevo trascritto in una pagina di word, a lasciato dentro al computer a memoria di ‘miti passati’…

Ed ecco riapparsa adesso, dalle nebbie del tempo, la liste delle cose da fare per me…

Mi sembrano ancora, oggi più di ieri, ottimi consigli per provare a vivere ogni giorno in modo sereno…una serenità che si è persa nel mio animo, come si perde lo sguardo in mezzo alla nebbia fitta di queste fredde mattine pre-invernali, e che sto cercando di ritrovare, di ridefinire anche…

“Sii te stessa per non essere costretta a non riconoscerti”…

Annunci

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.