Vai al contenuto

Nebbia – Fog

Da qualche giorno la piana pratese è immersa nella nebbia…

Magari per molti non c’è niente di strano, sono abituati a vivere nella nebbia durante la stagione fredda…ma io in tutta la mia vita non ricordo di aver mai visto una nebbia così…

E non tanto per quanto sia più o meno fitta…in passato in alcune sere o di prima mattina mi era capitato di vederla anche più densa di così…ma perchè dura appunto ininterrotta da diversi giorni ormai e io non ho memoria che sia mai successo da queste parti prima d’ora…

Di solito era una condizione metereologica la cui durata massima si limitava a qualche ora o a zone circoscritte di territorio…

Adesso è una coltre densa e fredda che copre tutto da giorni…ininterrottamente…

E sto scoprendo proprio in questi giorni che la nebbia mi piace!

Capisco perfettamente che possa creare non pochi problemi a chi guida e io stessa non sarei affatto tranquilla se dovessi mettermi in viaggio, alla guida, con una visibilità così ridotta…

Ma io giro a piedi, e mi sposto in autobus…e credetemi è una sensazione nuova e affascinante trovarsi immersi in una coltre di nebbia così fitta!

Si vede al massimo per 10 metri davanti al proprio naso, anche nelle vie del centro città…le luci dei lampioni sembrano sospese in aria e diffondono una luce soffusa e ovattata…e le decorazioni natalizie appaiono sfocate in lontananza, per poi rendersi chiare, ma mai nitide, solo dopo aver percorso lo spazio che ti separa da loro…

La vista di ogni punto luminoso presuppone un percorso…un viaggio di avvicinamento…

E tutto è silenzioso, si muove lento, mai più veloce del tuo camminare…

E senti il tuo respiro, ascolti i tuoi passi…

Nella nebbia ci sei solo te e i tuoi pensieri…

Se si avvicina qualcuno o qualcosa devi concentrare la tua attenzione per distinguere di chi o cosa si tratta…la vista è corta…percepisci distintamente che tutti gli altri sensi si sono automaticamente potenziati per compensare la mancanza…

Sono sensazioni folgoranti…

E mi son trovata a pensare che in fondo è forse la condizione atmosferica che meglio definisce lo stato d’animo di un essere umano alla ricerca di nuove strade o di nuovi significati ai percorsi già consumati da scelte sbagliate e varie cadute…lo stato d’animo di un essere umano esattamente come me in questo periodo della mia vita…

E’ per questo forse che ho scoperto che essere avvolta dalla nebbia mi piace…

Passo dopo passo mi avvicino ad ogni punto luminoso…passo dopo passo si rischiara il percorso…

E giorno dopo giorno la nebbia finirà per diradarsi…

Esattamente come farà la nebbia vera che ha sommerso in questi giorni di inizio inverno i luoghi usati della mia vita, delle mie giornate…

2 risposte »

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.