…con un cappotto in mano…

Prologo:

TAKE IT EASY!!!

Subito dopo aver pubblicato questo post, nella versione che trovate sotto, ho ricevuto un sacco di commenti seriosi!!!

Interessantissimi spunti di riflessione, non c’è che dire…ma le mie intenzioni nel raccontare il mio sogno/incubo erano molto più scherzose!!!

Prendete il mio test finale come un gioco!!! Please…

😀

Non ho mai creduto molto a tutte le storie legate all’interpretazione dei sogni…in realtà molto molto molto sporadicamente riesco a ricordare i miei sogni…al punto che spesso semplifico con me stessa e con gli altri la questione affermando che ‘io non sogno’…

Ma l’altra mattina mi sono svegliata ricordando perfettamente quello che fino a pochi istanti prima era stato il mio sogno…il mio incubo per la precisione…

E già che me lo ricordo…ve lo racconto…

” …in attesa di una visita per l’asilo insieme al mio bambino…nella sala di aspetto ci sono mia mamma e una mia zia…si affannano per diverso tempo a convincermi e convincersi che sono matta, cercando di arrivare, con un mio riconoscimento della mia situazione, a togliermi la tutela di mio figlio…io resisto con tutte le mie forze, con tutte le argomentazioni possibili, cercando di dimostrare che non sono matta, scaldandomi, alzando la voce…difendo mio figlio da loro…la mia integrità di madre e di persona dai loro attacchi… finchè mia zia, lo sguardo deciso di chi vuole chiudere la questione e si prepara a sferrare l’attacco finale, mi si avvicina, viso a viso, e mi fa a bruciapelo la domanda che definitivamente e scientificamente sancisce, in base alla risposta che viene data, se una persona è matta o meno…

la domanda è questa:

“ALLA PORTA DELLA TUA ABITAZIONE CI SIETE TU E UN’ALTRA PERSONA CON UN CAPPOTTO IN MANO… LA PERSONA STA ENTRANDO O ANDANDO VIA?”

…ci penso su…in un attimo decido che la risposta corretta è che la persona sta entrando…è una scelta di accoglienza e non di rifiuto, di apertura e non di allontanamento…la persona sta entrando…è decisamente la risposta migliore…perchè diversamente dovrebbe andar via? … rispondo a mia zia serena, sicura…è l’unica risposta possibile… mia zia scuote la testa…la risposta è sbagliata…sono ufficialmente, scientificamente matta…mi toglieranno mio figlio… inizio ad urlare e a ribellarmi…”

Mi sveglio…non di soprassalto…ma un pò agitata…mi volto…vedo il volto della persona che amo…sono al sicuro…era solo un sogno… sorrido…a suo modo è stato anche buffo,no?

Chissà che vorrà dire un sogno tanto strampalato? Può una domanda così insignificante decidere della sanità mentale o della follia di una persona? Ho risposto che ‘la persona sta entrando’…son veramente matta?

Adesso tocca a voi:

TEST: SIETE MATTI?

“ALLA PORTA DELLA TUA ABITAZIONE CI SIETE TU E UN’ALTRA PERSONA CON UN CAPPOTTO IN MANO… LA PERSONA STA ENTRANDO O ANDANDO VIA?”

A : STA ENTRANDO

B : STA ANDANDO VIA

SE AVETE RISPOSTO A:

SIETE MATTI! STAPPATE LA VOSTRA MIGLIOR BOTTIGLIA DI CHAMPAGNE PRIMA CHE ARRIVI LA NEURO CON UNA BELLISSIMA CAMICINA COI LACCI DELLA NUOVA COLLEZIONE P/E 2014!!!

AVETE RISPOSTO B?

PER IL MOMENTO L’AVETE SCAMPATA..MA SOLO PER IL MOMENTO…NON FATEVI TROPPE ILLUSIONI!!!

I’ll wait you for the next dream!!!

😀

32 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. harahel13
    Mar 24, 2014 @ 13:34:14

    pare che io l’abbia scampata (per il momento) 🙂

    "Mi piace"

    Rispondi

  2. luporenna
    Mar 24, 2014 @ 13:57:44

    “B”, la persona sta andando via. La presenza del cappotto fa supporre che l’incontro avvenga d’inverno. Ciò premesso non v’è ragione per la quale una persona che staziona in un’area presumibilmente non riscaldata (il pianerottolo), ove la temperatura è pressocché simile a quella atmosferica esterna, decida preventivamente di togliersi il cappotto. E’ più logico che lo faccia in un secondo momento, una volta entrata all’interno dell’abitazione. Terminata la visita, è probabile che la stessa persona, essendosi acclimatata, non avverta la necessità di rimettere subito il cappotto e che esca di casa con lo stesso in mano, decidendo di indossarlo solo in un secondo momento, ai primi sintomi di freddo.

    "Mi piace"

    Rispondi

  3. cordialdo
    Mar 24, 2014 @ 14:21:04

    Non è certamente l’interpretazione dei sogni di cui ha tanto teorizzato Freud a stabilire la sanità mentale di una persona e nemmeno un giochino come questo qui proposto.
    E’ vero, invece, che i sogni sono molto spesso di desideri inespressi o di paure che si verifichino nella realtà.
    Non è vero nemmeno che non sogniamo. Tutti sogniamo ma, generalmente, non ricordiamo i sogni; molto più facile ricordare gli incubi se ci svegliamo di soprassalto.
    Naturalmente, sui sogni ci sarebbe moltissimo da aggiungere ma lo lasciamo fare alla psicologia e alla psichiatria..

    Ciao,buon pomeriggio.

    Se avessi un bambino di 3 anni, io lo manderei alla scuola materna perchè deve imparare a socializzare ed imparare ad essere, man mano, autonomo.

    "Mi piace"

    Rispondi

    • CrazyAlice
      Mar 24, 2014 @ 14:27:30

      Il bambino va all’asilo, infatti! Caspita però l’avete presa tutti quanti molto seriamente la cosa! Io mi ci son fatta 2 risate sane appena ho realizzato che era solo un sogno! Mamma mia! Rilassatevi!

      "Mi piace"

      Rispondi

  4. evarachele
    Mar 24, 2014 @ 14:22:29

    Questa cosa dei sogni mi riguarda molto da vicino…da un po’ di tempo a questa parte ogni notte non posso fare a meno di entrare in questo mondo parallelo, così reale e così inquietante, ed ogni mattina mi ricordo il più piccolo particolare…Ho deciso però di non pormi nemmeno più la domanda fatidica, sono matta e questa è una realtà già da tempo assodata 🙂

    "Mi piace"

    Rispondi

  5. Orso Chiacchierone
    Mar 24, 2014 @ 16:20:40

    Io vivo in una tana nel bosco e i miei amici di solito hanno tutti la pelliccia e non la levano mai… come rispondo? 🙂

    "Mi piace"

    Rispondi

  6. chezliza
    Mar 24, 2014 @ 16:30:51

    ….bhà..la persona col cappotto stà entrando…..e ora che ci penso…è pure un bel cappotto…… 🙂

    "Mi piace"

    Rispondi

  7. equilibristasquilibrato
    Mar 24, 2014 @ 17:34:11

    è da matti dare credito ad un test siffatto direi…

    "Mi piace"

    Rispondi

  8. samantagiambarresi
    Mar 24, 2014 @ 17:46:37

    Secondo me la persona che entra indossa ancora il cappotto, forse questo fa di me una persona sana… forse… Comunque io stanotte ho sognato di stare in un luiogo pieno di gente e lasciavo mia figlia con una persona e quando andavo a cercarla quella aveva dato la bambina ad altra gente e io la cercavo come una pazza… questo per dirti che di sogni strani, noi mamme, ne facciamo, cappotti a parte…

    "Mi piace"

    Rispondi

  9. corvobianco213
    Mar 24, 2014 @ 19:09:26

    Non sta ne entrando ne uscendo, mi ha semplicemente riportato il cappotto, perchè chissà dove l’ho lasciato… 😉

    "Mi piace"

    Rispondi

  10. Niko
    Mar 24, 2014 @ 19:36:24

    😀 mamma mia cara Alice, allora sono pazzissimo anch’io perché ho risposto che stava entrando! Ussignùr!

    "Mi piace"

    Rispondi

  11. ninjalaspia
    Mar 24, 2014 @ 19:49:30

    ..una nomination per te sul mio blog. Buona serata 😉

    "Mi piace"

    Rispondi

  12. Topper
    Mar 25, 2014 @ 16:38:04

    Credo di averla scampata, almeno oggi. Domani potrei rispondere diversamente!

    "Mi piace"

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.