Annunci

Epitaffio di primavera

parco al tramonto, marciapiede, panchine, lampade 158084

Nella piazzetta racchiusa nel crocevia di strade sotto casa il bimbo giocava raccogliendo i petali caduti dal PESCO in fiore…l’aria profumava di primavera nel tepore sbiadito di un TRAMONTO rosato, uno dei primi della stagione in cui il sole era riuscito a strappare lo spazio alle nuvole, e, pur abbassandosi lentamente per salutare la fine di un giorno, era carico di calde e ridenti promesse per i giorni a venire…

Cerco la PANCHINA che accoglieva la mia attesa come tutti i pomeriggi assolati, ma stasera non c’è…al suo posto i segni dei lavori che son serviti a strapparla via dal suo terreno, a sradicarla dalle sue radici… La trovo con lo sguardo poco distante, morente, divelta, rovesciata, appoggiata al muretto…accanto a lei la nuova lei…quella che domani ne prenderà il posto…lustra, design moderno, nuovi materiali…

Era bello invece il legno della mia panchina…le sue nervature riaffiorate dalla vernice scrostata avevano visto, vissuto, vigilato, accolto vite, momenti, sogni, promesse, pianti…la dirompente e inconsapevole felicità di due MANI vicine, adolescenti che incidevano i loro nomi uniti…e la triste rassegnazione della vecchiaia, quella che aspetta solo il momento di andare…

Per quella panchina morente mi si bagnano gli occhi…sarei tentata di alleviare la sua agonia, quasi di chiedere l’indomani al cantiere di portarla con me…per darle nuova vita e mantenere il ricordo di quelle passate su di lei…

Ma è tempo di andare…

Chiamo il mio bimbo…si va, sul VIALE fiorito…verso la sera…

CrazyAlice

 

Annunci

12 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. vagoneidiota
    Apr 10, 2014 @ 07:13:26

    Ho visto per un attimo quello che hai visto.
    Ed ho sentito una bizzarra e cieca malinconia dimenarsi tra quelle immagini.
    Vorrei lasciarti un brano, affinché il ricordo della panchina possa sempre correre sulle note della musica.
    Submotion orchestra – eyeline

    Panta rei.

    Mi piace

    Rispondi

  2. Silvia
    Apr 10, 2014 @ 08:14:23

    Bellissimo….scrivi davvero bene, buona giornata! 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  3. ninjalaspia
    Apr 10, 2014 @ 11:06:56

    Sensazione forte, quella del passato che vien divelto. E tu spettatore inerme. Molto, molto bello e sentimento potente seppur sottile. Brava! 😉

    Mi piace

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.