Annunci

Medicina… Made in China…

Arrivata dopo un pò di attesa la visita dal chirurgo…

Tra coliche, sintomi di appendicite, colecisti, ecografia, valori sballati del sangue, VES, PCR, fango biliare, dissenteria…il mio medico qualche tempo fa mi aveva prescritto la visita per valutare l’ipotesi di un eventuale intervento chirurgico…

Ma anche il chirurgo non ci ha capito niente, e via ad un altro giro di danza di accertamenti e visite varie…

Così mi sembra arrivato il momento di fermare su carta (…virtuale…) un mio strampalato sogno di qualche settimana fa…sarebbe stato poco inopportuno e vagamente premonitore se il chirurgo mi avesse detto che davvero si procedeva con l’operazione…ma già che così non è stato…ridiamoci un pò su! 😀

Io non ricordo quasi mai i sogni che faccio, tanto da esser quasi convinta che non sogno… ma questo stranamente lo ricordo…forse perchè, appunto, ci ho riso un sacco, appena sveglia…niente angoscia…tutto vissuto oniricamente in modo molto poco emotivo… solo una gran risata al risveglio!

Siamo in casa io e mio fratello e improvvisamente lui si sente male…

Chiamo il 118 e via di corsa all’ospedale…lo accompagno, ovviamente…

In  preda a fortissimi dolori all’addome lo visitano e gli dicono, io presente, che deve essere operato d’urgenza…ma ahimè, all’ospedale hanno finito l’anestesia! Niente anestesia…e chiedono a me il consenso di procedere…

Acconsento…lo portano in sala operatoria, io assisto…e il chirurgo taglia, asporta e cuce tutto da sveglio…mio fratello urla e si dimena…ma finisce tutto e senza neanche troppo sangue o troppo dolore…come se fosse una questione di normale amministrazione operare senza anestesia…

Portano mio fratello in corsia…e accanto al suo letto…inizio a sentirmi male io!!!!

Fortissimi dolori sempre all’addome…e dopo la visita la conclusione è la stessa…bisogna operare! 

Ma l’anestesia è sempre finita all’ospedale…quindi si procede in men che non si dica anche con me…via sul lettino, tutta ancora vestita come sono arrivata e si parte in sala operatoria…

A me non lo chiedono nemmeno il consenso di operare senza anestesia…tanto ho detto che andava bene per mio fratello…quindi…si procede!!!

Io sono sveglia…e il chirurgo dice che deve togliere l’appendice e la cistifellea (…e qui qualcosa di vero poteva esserci…) quindi due tagli, due asportazioni, due cuciture…

Se è da farsi si fa… così il chirurgo inizia a tagliare, prima sotto le costole, a destra…male neanche più di tanto…brucia un pò ma è sopportabile…anzi penso che mio fratello è stato anche troppo ficoso ad urlare e dimenarsi…

Un taglino piccolo…infila il dito…e tira fuori un qualcosa di nero…mah! penso io…chissà che è…

Secondo taglio all’inguine sempre sulla parte destra…di nuovo poco dolore…infila il dito e tira fuori un’altra cosa nera…

Finito…ricuciono…e, dopo aver ripulito quello che mi hanno tolto il chirurgo mi si avvicina e me lo mostra… “Ecco” dice “questo è quello che lei aveva e che le aveva procurato i dolori all’addome…adesso è tutto risolto”

Bene…

Sono due palline nere, delle dimensioni di una biglia (…quelle sferette di vetro con cui si giocava nei giardini della scuola a ricreazione…) di plastica…poggiate su un piccolo piedistallo che consente loro di stare in piedi…

Le prendo in mano…le guardo…me le giro sul palmo…e …

…sotto il piedistallo è incisa la scritta MADE IN CHINA!!!  

😀

Ma pensa te!

😀

La medicina MADE IN CHINA!!!

😀

E’ quasi onomatopeica…

La MED-I-CINA………MADE-IN-CHINA!!!!

😀

😀

Annunci