Vai al contenuto

Se me lo avessero detto una settimana fa non ci avrei creduto…e invece…

Abitavo da sola a Firenze qualche anno fa…non mi serviva la macchina per girare nel traffico costantemente congestionato della città…e mi costava troppo mantenerla…era fuori dal mio budget, un ‘lusso’ che non potevo più permettermi…così avevo venduto la mia C2 e comprato una motoretta 125 da maschiaccio…dopo varie prove in concessionaria, l’unica in cui riuscissi a toccare in terra dall’alto dei mio limitante metro e mezzo di altezza…ci avevo viaggiato estate e inverno per oltre due anni…

Poi successe che rimasi incinta…e caddi anche, in una mattina del secondo mese, sull’asfalto scivoloso delle prime pioggerelline autunnali…così lasciai la motoretta in garage per un anno, due, tre, quattro, cinque…

Fino alla scorsa settimana quando, vedendola abbandonata in un angolo, in disuso totale, mi son detta: “Ora il bimbo è grandino, posso rimetterla in piedi e tornare ad usarla io…e perchè no, magari equipaggiando il mio pulcino di tutto punto potrebbe anche esser divertente fare brevi passeggiate motorizzate insieme…no?”

Ma…come fare a far ripartire una motoretta vecchia e ferma da 5 anni? Non sono in grado di portarla a spinta dal meccanico, è troppo pesante, e costa troppo farsela venire a prendere, già che sarà comunque una bella spesa risistemarla e rimetterla su strada…come posso economizzare il passaggio fino al meccanico?

Recupero le mie scarsissime conoscenze di meccanica e…ci vogliono una batteria nuova, e la candela…se riesco a cambiarle io magari si rimette in moto e riesco a portarcela io dal meccanico…

Ma come si fa?

Ferma per ferma, mi son detta, ci provo…

Mi sono armata di cacciaviti, brugole, chiavi inglesi, granchi…e vediamo chi la spunta!

Uno per volta ho svitato le viti della carena, l’ho smontata, ho trovato candela e batteria, le ho smontate entrambe e, con queste due ignote sconosciute dentro un sacchetto, due giorni fa mi sono avviata al supermercato del fai da te più vicino…

La candela niente, non ce l’avevano…vabbè, ho preso della carta vetrata per vedere se pulendola un pò si riusciva a renderla ancora utilizzabile…

Per la batteria il commesso mi liquida dicendo che dovevo trovarne una con lo stesso amperaggio e le stesse dimensioni…e che vuol dire?

Come un’imbecille son stata davanti allo scaffale per oltre un’ora, cercando illuminazioni via internet dal telefono, e confrontando quelle che avevano sullo scaffale con il modello originale smontato dalla motoretta…

Dopo lunga elucubrazione, durante la quale cercavo il modo di evitare di buttare potenzialmente via 40 euro in una batteria inadeguata, ne prendo una, un paio di cm più alta…boh, mi dico, lascerò il coperchio aperto se è troppo alta!…ma larghezza e profondità erano giuste…e che riporta sulla scatola 12V…e questo era uguale…ma 8AH invece di 6…

Torno a casa e mi metto a pistolare su internet in cerca di delucidazioni su cosa potrebbe succedere con quei 2AH in più…pareri discordanti, chi dice che non succede niente, anzi meglio, ha più ‘spunto’ (…e che vuol dire????), chi dice che assolutamente no!!!! si brucia il motorino di avviamento!!! (eeeehhhh????)…finchè vengo rassicurata che non dovrebbe essere sbagliata…e passo alla fase successiva…

Ieri sera assemblo la batteria mettendoci l’acido solforico, secondo le istruzioni per cui una ‘magica’ reazione chimica avrebbe caricato la batteria e sarebbe stata pronta di lì a qualche ora…

Così stamattina, mi riarmo di cacciaviti, brugole, chiavi inglesi, granchi e torno al duello con la motoretta, con il vantaggio di una batteria nuova carica…ma forse sbagliata…e una candela ripulita…

Rimonto tutto…oohh! la batteria ci sta nell’alloggio! e non è più alta! riesco a chiudere anche il coperchio regolarmente!…mi finisco le mani a rimontare la candela infilata in mezzo ad un notevole groviglio di tubi e tubicini dalle funzioni a me ignote…e…arriva il momento della verità!

Giro la chiave…il quadro si accende!!!

Tiro il freno sinistro e pigio il pulsante dell’accensione…la prima volta niente…la seconda volta niente…scalcio un paio di volte il più energicamente possibile sull’accensione a pedale…e niente…riprovo quella elettrica…e la terza volta…

PARTE!!!!

E’ PARTITA!!!!

INCREDIBILE!!! SI E’ ACCESA!!!!

Provo a spengere e riaccendere un pò di volte, per esser sicura che non fosse solo una scintilla di nuova vita isolata…e tutte le volte parte ancora! e ancora! e ancora!!!!

MA NON CI SI CREDE!!! SONO RIUSCITA A RIMETTERLA IN MOTO!!!!

Orgogliosa di me come se avessi compiuto un’impresa epica, rimonto la carena e la riporto ad esser tutta intera…

Poi la lavo e lei ritorna quasi come nuova…

Poi gonfio le ruote con il vecchio compressore di mio padre…

E poi, dopo aver fatto al volo un’assicurazione on line, MI CI SONO FATTA UN GIRO!!!!

CHE SODDISFAZIONE!!!!

Per dovere di cronaca ci sono i freni e il contakilometri da riguardare…appena riapriranno le officine avrà bisogno comunque delle cure di mani esperte…

MA CHE DIAMINE!

PER ESSERE UN MEMBRO DELLA CATEGORIA FEMMINILE, ATTENTA GENERALMENTE PIU’ AI MODELLI DI SCARPE CHE NON ALLE FACCENDE MECCANICHE, ME LA SONO CAVATA ALLA STRAGRANDE!!!!

IMG_20140810_124631

( foto personale – la mia motoretta! )

36 risposte »

    • Dalle mie èarti in queste settimane di midi agosto sembra il deserto, è tutto tutto chiuso…Il meccanico riapre il 25 per la vera sistemazione e la revisione…intanto me la ammiro in garage…e ogni tanto la accendo per esser sicura di esser stata io davvero a farla rinascere!!!!

      Piace a 1 persona

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.