Annunci

Osservo i bambini

10685528_949521841757498_6349953909601120269_n

(immagine dal web)

La frase, pescata per caso su Facebook, non potrebbe essere più colma di verità di così.

Vi siete mai trovati in una situazione che vi consentisse di osservare un gruppo di bimbi immersi nella loro natura giocosa da una distanza tale da non disturbarne la fantasia?

Io e il mio bimbo per tutta l’estate siamo usciti quasi tutte le sere a fare una passeggiata, a prendere un pò d’aria, ad incontrare altri bimbi, a giocare, nella grande piazza situata sul retro del comune del mio paese…

Lui la chiama la ‘Piazza, a Piazza, a Piazza’, perchè lo spazio è uno solo ma visivamente è diviso in tre porzioni differenti, prima da un porticato, poi da una fila di sedute rialzate… singolare definizione architettonica, quella del mio bimbo…ma pensandoci bene non sbaglia poi granchè…i bimbi sono sempre nel giusto!

Tornando a noi, arrivati nella ‘Piazza, a Piazza, a Piazza’, trovava i bimbi, suoi compagni di giochi, a volte anche i compagni dell’asilo, coi quali si palesava immediatamente un legame più forte, un codice non scritto di comunicazione molto più saldo, collaudato dalle tante ore passate insieme nell’anno scolastico.

Scattava quindi l’organizzazione del gioco, la distribuzione dei ruoli, il divertimento…

Era meraviglioso sedersi in un angolo, in modo da non esser loro troppo vicina da inibirli, nè troppo lontana da non poter intervenire in caso di difficoltà o pericolo, e lasciarli interagire, inventare, discutere, divertirsi, giocare!

Li sentivo parlare tra sè, inventare e rendere reali i loro mondi fantastici, entrare in una realtà diversa dal mio universo spazio temporale, sebbene fossi a pochi metri di distanza… e vedere principi, draghi, mostri, combattimenti, gare di nuove discipline sportive…e inventare le regole, e cambiarle in corso d’opera salvo poi proprio sul terreno delle regole verificare i giochi di forza su chi avesse acquisito per la successiva manciata di minuti il diritto di dettarle e di ‘comandare’ la truppa…

Credetemi, una meraviglia assoluta!

E mi trovavo a ridere da sola e a cercare di capire…di alzare la mia mente al loro livello di creatività e di felicità spensierata!

Poi arrivava la stanchezza…e alla prima caduta con conseguente ginocchio sbucciato si scioglievano le righe e si rientrava a piedi a casa…

Il percorso verso casa era da parte del mio bimbo il racconto entusiasta di quel mondo che in un paio di ore aveva, insieme agli altri bambini, costruito, dominato, vissuto e smontato… pronto per nuove avventure la sera dopo…

E se io lo interrompevo per chiedere spiegazioni su un qualche mostro, o drago, o dinamica dei personaggi che non avevo compreso, lui quasi dispiaciuto di tanta incomprensione mi diceva: “Ma mamma…tu non capisci! Aspetta che te lo spiego!”

E’ vero, noi adulti non capiamo, non capiamo più…dobbiamo solo lasciarli stare i bambini…e osservarli con devota ammirazione… la stessa che si riserva alle testimonianze ancora vive di un modo che abbiamo ormai perduto…

Annunci

13 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. rfrancalanci
    Ott 06, 2014 @ 23:49:36

    Lasciare ai bimbi lo spazio ed il tempo necessari a sbagliare, cadere, una riscoperta dei nostri spazi che permette loro di crescere con maggiore consapevolezza. Se riusciamo anche a non cadere nella tentazione di intromettersi nei loro giochi possiamo percorrere il primo passo per capirli meglio.

    Mi piace

    Rispondi

  2. unododici
    Ott 06, 2014 @ 23:59:19

    Questo post è bellissimo. Ogni volta che parli dei dialoghi col tuo bambino escono fuori post bellissimi. Complimenti per la Mamma che sei. 🙂

    Mi piace

    Rispondi

  3. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia
    Ott 07, 2014 @ 14:57:17

    Ho condiviso anch’io questa immagine su facebook: lasciamo tempo ai bimbi di essere se stessi senza condizionarli così imparere a conoscerli meglio! ciao Manu

    Mi piace

    Rispondi

  4. bom76
    Ott 07, 2014 @ 16:08:30

    I bambini sono proprio forti!!!

    Mi piace

    Rispondi

  5. Laura
    Ott 07, 2014 @ 17:33:29

    E’ bellissimo quello che hai scritto, sei una mamma meravigliosa, i bimbi hanno bisogno di crescere cosi’, un abbraccio grande, Laura.

    Mi piace

    Rispondi

  6. boscia.mara
    Ott 07, 2014 @ 19:16:20

    Quanta verità in questa frase ma non dimentichiamo che anche noi adulti abbiamo bisogno di un po’ di sano ozio per liberare la nostra creatività 🙂

    Mi piace

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...