Annunci

Quindi, per il futuro, faremo meglio a rassegnarci

Seguendo la legge della prova e dell’errore, possiamo facilmente dedurre che il nostro “sviluppo” è una storia di errori consecutivi scelte consecutive. Quindi, per il futuro, faremo meglio a rassegnarci (Anonimo)

Ieri pomeriggio ho visto un film in streaming, il titolo è Mr Nobody.

mr-nobody-poster

(Locandina del film)

E’ un film che consiglio di vedere, di quelli scoperti per caso, ma che lasciano un segno…le trasposizioni in immagini delle domande giuste al momento giusto…delle risposte giuste, forse, al momento giusto.

Si parla di scelte, dell’effetto che le scelte che facciamo hanno sulla nostra vita, su quello siamo stati, su quello che siamo, su quello che saremo.

Non possiamo tornare indietro. Ecco perché è così difficile scegliere. Dobbiamo fare la scelta giusta. Finché non si sceglie, tutto resta possibile. (Nemo bambino)

Finchè non si sceglie, tutto resta possibile… ma ogni attimo della nostra vita è una scelta… nel momento in cui apriamo gli occhi ogni mattina già appare lo spettro della scelta se restare a letto e lasciar scorrere le ore sopra di noi, o alzarci e rendere ogni secondo di quelle ore partecipe del nostro essere vivi.

Una cosa sono fermamente convinta che non faccia necessariamente parte del concetto di scelta, e cioè il giusto e sbagliato, la possibilità dell’errore.

Perchè concordo pienamente con la teoria del film, secondo cui la scelta non implica necessariamente un errore, a seconda che si scelga la strada giusta o quella sbagliata appunto, ma che ogni percorso che si apre come alternativa al momento di ogni nostra scelta abbia una sua essenza di giustizia, un suo valore assoluto, una caratteristica di possibilità, alternativa, comunque valida, mai inferiore una all’altra.

I due percorsi sono esattamente sullo stesso piano, hanno lo stesso peso specifico, ma cambieranno la nostra vita in modi che non devono essere contaminati dal concetto dell’errore, da cui discende l’autodistruttivo e logorante mostro del senso di colpa.

Il protagonista del film, Nemo Nobody, cita questa frase di Tennessee Williams:

Ognuna di queste vite è quella giusta. Ogni sentiero è il sentiero giusto. Ogni cosa potrebbe essere qualsiasi altra e avrebbe comunque senso.  

Ecco il punto, avrebbe comunque senso…e sarebbe comunque giusta…

Tutto quello che discende dalle nostre scelte non è quindi mai sbagliato…non è mai ‘colpa’ nostra se le cose vanno in un modo che ad un certo punto inizia a starci stretto…

Se una situazione ci va stretta è il segno che siamo arrivati al punto di compiere una nuova scelta, ma se ci liberiamo dal senso di colpa secondo cui siamo al punto di fare una nuova scelta perchè abbiamo sbagliato a fare la precedente, allora saremo liberi di scegliere in maniera serena, consapevole, misurata, pensante.

Anche quando le nostre scelte precedenti ci hanno portato sull’orlo di un baratro, mai e poi mai dobbiamo fare in modo di convincerci che sia stata colpa nostra, mai dobbiamo permettere che qualcuno istilli in noi il senso di colpa…non esiste il giusto e sbagliato…non esiste la colpa… non è ‘colpa’ nostra, ma ‘MERITO’ nostro… comunque un MERITO… comunque sia andata… comunque vada… comunque andrà… perchè abbiamo scelto, abbiamo avuto il coraggio di non rimanere fermi… 

Nemo anziano: Negli scacchi è chiamato Zugzwang… quando l’unica mossa possibile…

Nemo bambino: è quella di non muovere.

Ecco, non esiste che l’unica mossa possibile sia quella di non muovere…se ci si ferma abbiamo finito…quando non si sceglie siamo morti… abbiamo perso…ci siamo fatti scacco matto da soli…la partita è terminata.

Quindi l’anonimo pensatore che ho citato in apertura ha ragione nel dire che dobbiamo rassegnarci… ma non a sbagliare, bensì rassegnarci a scegliere, a continuare a farlo fino all’ultimo respiro, consapevoli che ogni scelta porterà con sè CONSEGUENZE, sì…ma MAI ERRORI…

MERITI…MAI COLPE…

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Piero
    Giu 02, 2015 @ 17:16:44

    In fondo che gusto ci sarebbe se sapessimo in anticipo ciò che ci aspetta dopo una determinata scelta? Il sale della vita non ci sarebbe più e tutto apparirebbe più piatto e monotono. Scegliere sì e scegliere senza provare rimorsi, al contrario, buttandosi alle spalle il passato e guardando a nuove scelte e così all’infinito. Bella riflessione. Mi piace. Un abbraccio, Piero

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  2. danitrip77
    Giu 02, 2015 @ 19:02:34

    Sono completamente d’accordo con il pensiero di Nemo Nobody! 🙂

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  3. fausta68
    Giu 03, 2015 @ 00:20:43

    Grazie del consiglio…cercherò il film

    Liked by 1 persona

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...