A cosa servono le rane

rimbalzello2-600x335

(immagine dal web)

Un pomeriggio assolato di mezza estate…una spiaggia…un bambino e la sua mamma…

“Guarda cosa ho trovato!” dice la mamma al bambino, richiamandone l’attenzione su un sasso piatto, di quelli che con maestria a lei sconosciuta qualcuno riesce a far rimbalzare sull’acqua…

Il bimbo lo prende, corre a sfiorare l’acqua coi piedini e lo lancia in acqua.

Il sasso affonda.

La mamma ne cerca altri e li porge al bambino che intanto le è tornato incontro, dando le spalle al mare, con in volto dipinta una faccia interrogativa.

“Prova a tirare questi, c’è una tecnica, il babbo ci riesce…prova a muovere il polso così.” e cercando di copiare i movimenti del polso di chi riesce a farli rimbalzare davvero i sassi sull’acqua, la mamma mostra al bambino un goffo mimo di un lancio.

“Ma ci sono le rane nel mare?” chiede allora il bambino.

La mamma con aria stupita risponde: “No, nel mare ci sono i pesci…perché? ”

“Non c’è una tecnica, mamma…Il babbo ci riesce nel lago perchè ci sono le rane sotto che prendono il sasso nella testa…la prima salta e lo passa alla seconda, poi la seconda salta e lo passa alla terza e così via…ma qui non siamo nel lago, siamo al mare e le rane nel mare non ci sono…ci sono i pesci…e i pesci non lo fanno”

La mamma sorride di un sorriso sereno, arrendendosi alla logica della fantasia, in cui non esistono sensi di colpa, obiettivi da raggiungere, senso di incapacità, sforzi e frustrazioni…

Nel mondo dei bambini è tutto così… semplice…

Abbraccia suo figlio e consegna nelle sue manine i sassi piatti raccolti per lui…

Il bimbo li prende, corre a riva, e li lancia tutti insieme nel mare…

Affondano tutti, ovviamente…ma solo perchè, nel mare, non ci sono le rane…

                                      

Di stelle e bambini

Cielo coperto su una serata della nostra vacanza al mare…

“Mamma, mi  sdraio un pò a guardare le stelle…”

“Sdraiati pure, ma non ci sono le stelle stasera, il cielo è pieno di nuvole…”

“Sì che ci sono, mamma, basta immaginarle! Voi mamme siete vecchie, non riuscite più ad immaginare niente…”

Ecco qua…come sempre, colpita e affondata…su tutta la linea…

Holiday’s appetizer

Milano…

L’EXPO…

Il mio bambino…

Una serie di gentilezze che hanno fatto bene al cuore…

E l’ “Ultima Cena” di Leonardo Da Vinci…

Non esiste foto che possa riprodurre tanta bellezza…davanti a quella parete in cui la maestria di un solo uomo è riuscita a rendere viva una scena dipinta, sono arrivata al limite della ‘sindrome di Stendhal’.

Le forme sembrano vive…si muovono al muoversi degli occhi che la guardano fino a creare molteplici sdoppiamenti di piani che precorrono le attuali tecniche visive dei 3D…è impressionante come le mani, i pennelli, l’uso della prospettiva da parte di un uomo siano riusciti ad arrivare a tanto…

Quando l’addetto ha annunciato che la mia visita era finita sono scese le lacrime…

Un’emozione che fatico a descrivere…

Il mio grazie va a M. (il ‘signorino’), che ha reso possibile tutto ciò.

Domande

Primo pomeriggio di una sorniona domenica estiva…

“Mamma, ma come si è creata la terra?”

Azz… ehm… da dove si parte? Dal Big Bang e tutta la teoria dell’evoluzione… o dalla prima pagina della Bibbia?…

Neanche il tempo di elaborare una risposta non troppo definitiva, abbastanza veritiera e parimenti non troppo fantasiosa che, in rapida successione:

“E chi c’era sulla terra quando è stata creata?”

Ehm…potrei fare quattro chiacchere con Einstein e compagni per qualche secondo in un’altra dimensione spazio temporale e tornare con la risposta giusta da dare ad un bambino di 5 anni?

Parte con qualche minuto di teorie moooolto fantasiose formulate in modo moooolto credibile per riempire il mio silenzio… ed ecco la chiusa:

“Mamma, ma cosa c’è dentro al cuore?”

L’anatomia è semplice…barlumi di ricordi degli studi scientifici hanno illuminato la mia mente…questa la so…

Ho abbozzato una risposta…

Ma non credo che intendesse chiedermi di muscoli, vene, atrii e ventricoli…

“Nel mio cuore ci sei tu…” …e mentre lo dicevo ho sorriso… cosa c’è davvero dentro al cuore?

L’anima? L’amore? L’essenza del nostro essere uomini?

Credo che debba cominciare un serio ripasso di filosofia…quella vera…quella coi controcoglioni…

Che se va avanti così, qui è un casino!