Annunci

La legge del contrappasso

A noi poveri diavoli non è dato di poter vivere sereni.

Perchè non basta la certezza dell’inferno che ci attende, ammesso che esista…onde evitare che in un qualsiasi modo la si possa far franca, un pò di inferno ci vien dato quaggiù, tutti i giorni…per farci le ossa, dovesse capitare davvero che esista e ci accolga a braccia aperte non appena finito di tribolar quaggiù, o per non avere sconti…sia mai!…qualora fosse tutta una bufala e ci si limitasse per buona pace, finalmente, a diventar semplicemente terra da pignatta.

Così accade di trascorrere un meraviglioso pomeriggio…che si scioglie in una splendida serata pre-autunnale…che infiamma una notte di passione…e infine evapora in una dolce colazione sorridente e sorniona…

Si torna alla realtà, lo squarcio di paradiso si è richiuso, ricomincia la vita normale…

Ma…sei stata tanto bene, cara mia…troppo bene!

E…clikiticlak…apro la porta di casa e scopro un laghetto di acqua che circonda il frigo e si allunga sul pavimento della cucina…

Cazzo! Si è scongelato il frigo!

Ok…mollo tutto, spazzolone, secchio…e inizio a fare la bella lavanderina…

Straccio, strofinacci, metri e metri di carta assorbente….

Smonto la base del frigo, svuoto il contenitore, pulisco la cannellina intasata (…intasata? boh! sembrava di no per la verità…) e pareggio i conti con l’acqua una…due…tre…quattro volte…

Finalmente…tutto asciutto…rimonto lo zoccolino della cucina…e penso “ora sciacquo i due cocci che ho nel lavello e vado a riprender mio figlio (che passava il fine settimana con suo padre…) così magari ci scappano anche una giratina a zonzo e quattro chiacchere con un’amica”…

Svuoto l’ultima secchiata di acqua nel lavello…e….

Swoooshhhhh!!!! L’acqua scroscia da sotto il lavello…e da sotto la cucina torna a toccare le mie scarpe…

Non era il frigo…

Svuoto il sotto lavello…l’acqua sta colando dall’attacco dello scarico nel muro…

Bene…altra carta…ritiro fuori lo strofinaccio dallo sgabuzzino…

Smonto lo scarico del lavello…una vite, due viti…ci sarà il sifone intasato…

Il sifone è pulito…

Rimetto la guarnizione nel muro, ci ricaccio il tubo, rimonto il sifone…

Provo…apro l’acqua…

E stavolta non esce più dal muro…ma direttamente dal sifone…

Ok…ok…mi arrendo…

Chiamo mio padre…ha fatto l’idraulico per 40 anni…mi può aiutare…

E io che volevo passare del tempo con mio figlio e andare a fare due chiacchere con un’amica…

Asciugo…strofinaccio, carta, strizzo, pulisco…ancora e ancora…

Arriva mio padre…con maggiori competenza ed esperienza ripete quello che avevo già fatto io allo scarico del lavello…

Prova…apre il rubinetto…ancora acqua…

Ma non viene dallo scarico stavolta, ma da sopra…direttamente dal rubinetto!

Ok….ok…Il rubinetto è vecchio, si è allentato l’attacco e l’acqua che non si chiude mai, invece che sgorgare dal rubinetto appunto, passa di sotto…

Bene…stringe tutto col granchio…

Ci siamo…lo scarico e il rubinetto tengono…

Sospiro di sollievo…basta acqua in terra…

Ma…

L’acqua nel lavello non defluisce…

E’ intasato lo scarico nel muro…forse il pozzetto addirittura…

Porca puttana…ma dico io, dopo tutta l’acqua che mi ha buttato in cucina, proprio ora si doveva intasare lo scarico nel pozzetto???

La mia amica intanto, mossa a compassione, mi ha raggiunta a casa…il bambino rimarrà dalla nonna ancora un paio di ore, sono andati ai giardini coi cuginetti…almeno lui si diverte un pò, andrò a prenderlo per cena…

Asciughiamo insieme l’ultima volta…usciamo…ho bisogno di un caffè… e dobbiamo andare a prendere lo sturalavandini, candeggina (che secondo mio padre è meglio dell’idraulico liquido…) e carta assorbente, ancora e ancora…ne ho finiti 3 rotoli…non ne ho più…

Lo scarico nel pozzetto delle acque chiare è in comune con la casa dei vicini…devo avvisarli che domani deve venire la vuotatura dei pozzi neri… che io ho un problema serio con gli scarichi…ma è domenica…ovviamente non ci sono…e si andrà almeno a martedì…

Ok…ok…prendiamo il caffè…8 litri di candeggina, due maxi rotoli…e un gelato al Mc Donald’s…che io in tutto il casino non ho nemmeno pranzato…

Vado a prendere mio figlio…lui ha cenato e dorme presto…e io niente cena…

Inizio la terapia di acqua bollente e candeggina per vedere se riesco almeno a sciacquare la caffettiera per il mio caffè domattina…

Beh…volete sapere perchè mi son messa a scrivere?

Per aspettare che il lavello pieno dell’acqua della rigovernatura si svuoti…la terapia di acqua calda e candeggina non funziona…e io dopo un pomeriggio così, comincio ad avere la nausea anche solo a vedere l’acqua che ristagna…

Ho avuto il mio angolo di paradiso in questo fine settimana, lo ammetto…ma che diamine…a sto giro con il contrappasso infernale abbiamo proprio esagerato!!!!

Anche Dante faceva patire ai dannati le pene più atroci, in proporzione all’entità dei loro peccati…ma almeno loro erano morti…voglio dire…non potremmo aspettare almeno di esser morti anche noi?

Ma che, mai una gioia per davvero???

Che palle!

riw2rl

(immagine dal web)

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Laura
    Set 27, 2015 @ 23:49:37

    Che incubo, mi e’ successa una cosa simile tempo fa, l’acqua veniva dal rubinetto rotto di carico della lavatrice, prima di capirlo pero’ ho allagato la casa! 😦 Baci cara, sono cose che capitano e domani e’ lunedi’! ❤

    Liked by 1 persona

    Rispondi

  2. belindaraffaeli
    Set 28, 2015 @ 20:37:58

    poor girl!!!

    Liked by 1 persona

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...