L’amore al tempo dei bambini

permano

(immagine dal web)

Lectio magistralis sul mondo delle relazioni tra uomini e donne, in una sera qualunque, di ritorno a casa…

 

E.: “Mamma, devo dirti un segreto…una cosa che non sapevo o se la sapevo non me la ricordavo…”

M.: “Dimmi tesoro…”

E.: “Quando avevamo due anni C. (la fidanzatina ufficiale dal primo giorno del primo anno di asilo…) era innamorata di D. …”

M.: “Beh, ma quando avevi due anni tu non andavi ancora all’asilo e non la conoscevi nemmeno C. …”

E.: “Infatti, poi ci siamo incontrati all’asilo, lei ha visto che sono il più bello e allora si è innamorata di me per sempre…”

“E poi ci sono altre due bambine che sono che sono innamorate di me, L. e A., ma io non le amo.”

“L. è bella però, così quando andremo a scuola e ci saranno dei bambini nuovi e a C. piacerà un’altro bambino…”

(lo interrompo…) M.: “Ma hai detto che C. si è innamorata di te per sempre perchè sei il più bello…”

E.: “Io sono il più bello, ma se a C. piacesse un altro bambino di quelli nuovi allora io mi fidanzerò con L.”

M.: “Ma non dovresti essere fidanzato della persona che ami?”

E.: “Ma no, mamma, non capisci…”

(lo interrompo di nuovo…) M.: “Infatti amore, se avessi capito qualcosa a quest’ora un fidanzato ce l’avrei anch’io…e invece…”

E.: “Essere fidanzati e essere innamorati sono cose diverse…”

M.: “Ah, Sì?… Spiegami allora…”

E.: “Fidanzato vuol dire che gli vuoi bene…innamorato vuol dire invece che lo ami…”

“E io amo C. …”

 

Ha proprio ragione il mio ometto…non capisco…forse non ho mai capito…o forse, ancora meglio, non ho mai voluto e non voglio capire…

Sorridevo mentre il mio cucciolo cercava l’ennesima spiegazione del complesso mondo degli affetti…

Sorridevo e nell’animo si facevano strada attimi di ilare felicità, quella vera, quella che non si racchiude in definizioni, quella che ti fa desiderare di non essere da nessun’altra parte se non lì, in quel momento…

Continuo a non aver capito granchè sull’amore…credo che anche lui avrà modo e tempo di chiarirsi le idee, spesso suo malgrado, crescendo…ma stasera era tutto perfetto così…