Annunci

Una domanda

Giorni strani questi, di lutti, angoscia, bombe, giudizi, parole e paure.

In tanti scrivono le loro reazioni più o meno a caldo sulla violenza del terrorismo, sull’assurdità della guerra, in qualsiasi fronte essa sia combattuta, dai campi profughi di Idomeni, silenziosa, fangosa, contro barriere di filo spinato, ai cuori delle città belle e luminose della nostra Europa dilaniati all’improvviso dalle bombe.

Una domanda pongo ai tanti che ho sentito e letto inneggiare con nostalgia a rapidi ritorni dei regimi totalitari che hanno rabbuiato le terre d’Europa all’inizio del secolo scorso, ai tanti che invocavano nuovi H&M (chiamati proprio così, e non si riferivano alla nota catena di abbigliamento…), per richiudere le frontiere, per mandare via tutti quelli che minano l’integrità dei nostri valori occidentali, per stabilire di nuovo un confine tra popoli dominanti e dominati, tra razze superiori e inferiori, tra salvati e dannati…tutti separati da filo spinato, recinzioni di campi di concentramento e ghetti, treni (e navi e aerei…perchè in quasi un secolo ci siamo evoluti, eh!!!) stipati di gente considerata alla stregua di bestiame da destinare al macello (o al rimpatrio, ai nostri giorni…senza contare che nella patria da dove donne, anziani, famiglie, ragazzi, bambini scappano, e dove li vorremmo rimandare, ci sono guerre, morte e distruzioni…e quindi li rimanderemmo al macello…ma con la coscienza più pulita la nostra…sia mai! perchè alla fine anche noi siamo brava gente che difende il misero orticello intorno a casa…).

Bene, la domanda è questa: cosa vi fa pensare, brava gente ottusa e impaurita, che, nel caso tornassero novelli H&M, voi sareste dalla parte dei salvati e non dei dannati? dalla parte bella del filo spinato e non chiusi al suo interno? sul binario da dove ripartirebbero i treni verso la morte e non su di essi?

Perchè quando si spegne la ragione, la follia delle guerre e delle separazioni dei popoli uno contro l’altro non la puoi prevedere, non la controlli, non la argini…è fatta apposta per sfuggire di mano, per non seguire la logica, per infrangere ogni regola civile…

Cosa vi fa pensare che sareste dalla parte “giusta”, quella che vi farebbe salva la vita, e sporca la coscienza?

Siete davvero così presuntuosi, o siete solo inguaribili ottimisti? O più semplicemente siete così stolti da non rendervi conto delle conseguenze che quello che augurate al mondo e agli uomini del vostro tempo, porterebbe con se?

Teniamo accesa la ragione e il pensiero, che ci contraddistingue come animali evoluti e civili, o preferite tornare ad essere bestie?

Teniamo accesa la ragione, senza paura…lo dobbiamo ai nostri figli.

Perchè la guerra, i ghetti, il filo spinato, la paura, la morte sono questi…e li disegna una bambina di 8 anni…ha due anni in più del mio…i vostri quanti anni hanno?

Siete così sicuri che, insieme a voi, si troverebbero dalla parte “giusta”, quella dei salvati e non quella dei dannati?

 

Annunci