Annunci

Ma se non ne hai voglia, perchè ci vai?

lo-chiamavano-jeeg-robot-poster1

(immagine dal web)

Metti una sera al cinema, con l’amica più preziosa che ho…non capitava da un sacco di tempo…

Metti un film italiano del 2015, candidato a ben 16 David di Donatello…e metti che con il cartone animato di Jeeg Robot ci sei cresciuta, dividendo l’unica televisione di casa, nel cuore degli anni ’80, con tuo fratello…a giorni alterni, quindi, robot e principesse…che poi diventavano solo robot per lo più, decisamente più interessanti delle storie melense delle principesse…

Il film si intitola Lo chiamavano Jeeg Robot, osannato dalla critica, un misto tra fumettone americano e neorealismo italiano, molto molto bello e in grado, stranamente, di soddisfare la quasi totalità delle aspettative, poste, come spesso accade quando si vanno a vedere i film italiani, ad un livello decisamente più alto di quello che invece ti aspetti dalla filmografia di oltreoceano.

Sala piccola, ma gremita, nonostante siano probabilmente gli ultimi giorni di programmazione.

Accanto a me, a destra la mia anima affine femminile, a sinistra uno sconosciuto ragazzo, più o meno della mia età, a occhio, la dolce metà diuna donzella che a sua volta era seduta alla sua sinistra.

Ecco, la cosa sconvolgente, è stata che il suddetto maschio alfa della coppia seduta accanto a me si è russato l’intero film, a partire più o meno dal minuto 5…

Le uniche parole che, quando si sono accese le luci nell’intervallo, ho sentito distintamente pronunciare con voce roca, a interrompere le russate, sono state “Madonna che abbiocco che m’è preso!”

“Eh, me ne sono accorta anch’io!” avrei voluto rispondergli ironicamente…

Ecco, una cosa insopportabile…

Ora dico io, ma se non c’avevi voglia di accompagnare la tua dolce metà al cinema o le abbuffate pasquali ti avevano appesantito, o ancora quello che la donzella aveva intenzione di vedere non ti interessava per niente, non facevi meglio a dirglielo a quella povera stella della tua fidanzata, invece di dormire al cinema?

Scommettiamo che se fosse uscito a bere con gli amici tutto avrebbe fatto fuorchè dormire, il maschio alfa bello addormentato nel bosco?

Non voglio dire che a me non capita di addormentarmi mentre guardo un film, ma sono a casa, stanca morta, sul divano, mi sdraio, mi metto la coperta sulle spalle…e zac…nanna… e di quella pesa anche…

Ma se mi son presa la briga di uscire di casa, di prendere la macchina, di guidare fino alla sala più vicina, ho scelto un titolo, ho pagato un biglietto e mi sono accomodata sulle poltrone, che per me sono anche scomode, visto che non tocco i piedi in terra e per buona educazione non posso metterli incrociati sulla seduta…e allora porca miseria non dormo…neanche se mi trovassi a vedere un mappazzone di quelli alla Kurosawa.

Perchè, se fossi stato il mio di ragazzo e mi fossi accorta che russavi già dal minuto 5, ti avrei tenuto sveglio a gomitate nelle costole…e il viaggio di ritorno a casa sarebbe stato costellato di un’unica insistente domanda: “Ma per quale accidenti di motivo non me lo hai detto che non c’avevi voglia? Che al cinema ci andavo da sola e almeno mi evitavo il sottofondo russante, che magari non era il massimo nemmeno per le altre persone che erano in sala con noi?”

Mi sono trovata a più riprese, durante la proiezione del film, a pensare che tutto sommato, stare da sola e non avere un uomo nella mia vita qualche vantaggio ce l’ha…almeno di sicuro l’uomo che russa accanto a me NON E’ il mio uomo…

“Caro, andiamo al cinema stasera?”

“NO, TESORO, NON MI VA”

Provateci, cari maschietti, è facile…e sinceramente è anche più onesto…per la vostra dolce metà… e anche per voi stessi…

E per quegli sconosciuti che vi trovereste accanto durante il vostro pisolino, sappiate che l’audio del film ne trarrebbe sicuramente beneficio…

Annunci

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. zillyfree
    Mar 31, 2016 @ 11:01:21

    Ma il film ti è piaciuto? Per quanto riguarda il cinema e addormentarsi io sono un esperto, nel senso che mi piace ma la poltrona mi mette un sonno e allora ho trovato una soluzione andare negli orari da asilo nido tipo ore 14 ore 16 e in quei casi ho resistito. però devo dire che sarebbe uguale a casa se vedo un film sul divano dormo in una frazione di secondo sarà la sveglia mattiniera boh o sarà la vecchiaia ma cmq se la mia ragazza mi dice di andare al cinema io le dico che vengo solo all’orario che dico sennò dormo.

    Liked by 3 people

    Rispondi

  2. Bruno Mattei
    Apr 18, 2016 @ 14:20:35

    io non ci sono proprio andato !

    Liked by 1 persona

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...