Vai al contenuto

J’accuse

Premetto che i toni saranno duri e il testo a tratti scurrile e probabilmente scoordinato.

Chiedo scusa in anticipo a chi non si riconoscerà nel profilo…sappia che in qual caso avrà la mia stima.

Parlo di uomini e generalizzo, sì, generalizzo come non è mio solito fare e come non amo fare, ma ho bisogno di sfogarmi… spero comprendiate.

Da qualche giorno a questa parte ammetto che sono disgustata dalla categoria, intera, tutti quanti…mi passerà, probabilmente già quando avrò finito di scrivere mi sarà passata…ma in questo preciso momento mi fate schifo.

Mi chiedo come siate capaci di essere tanto mostri…

Dato il vostro bisogno antropologicamente atavico di svuotarvi le palle con periodicità più o meno fissa, quello che muove i vostri rapporti nel modo di rapportarvi al genere femminile è solo e soltanto il soddisfacimento del suddetto bisogno…

Ma, da quando son state messe al bando le case chiuse, non avete il coraggio di pagare una puttana per strada, perchè non sta bene, perchè la comune morale ha sancito che non si fa…

E allora si considerano tutte le donne alla stregua di prostitute, vero?

Ma, dico io, come fate ad essere tanto squallidi da ammettere candidamente che sia possibile che vogliate bene a vostra moglie quando vi ‘fate’ un’altra donna? Come fate a tornare a casa e guardarla negli occhi?

Come fate a dire alla donna che aspetta vostro figlio che vi vergognate del suo aspetto in pubblico e quando vi vengono chieste spiegazioni di tanto assurdo comportamento adduciate a discolpa dell’intera categoria che ‘un uomo recita sempre una parte per portarsi a letto una donna’ fosse anche quella di illuderla di voler costruire una famiglia con lei prima che la macchinazione venga smascherata?

Come fate a frequentare una persona per mesi e poi tacere senza spiegazioni se non quella di inviare la foto del vostro pisello suggerendole che pensi a quella parte e non a lui?

Come fate ad arrivare ad offrire ad una sconosciuta cifre equivalenti a due mesi del suo stipendio chiedendo in cambio del tempo con lei e al suo rifiuto darle dell”ingenua’ perchè ‘i treni passano una volta sola nella vita’?

Come fate a definire ‘pesante’ una donna che rifiuta le vostre avance chiedendovi il rispetto che si deve ad una persona e non l’attenzione che si riserva ad un giocattolo?

Come fate a fermare per svariati secondi i polmoni della donna che ha appena finito di far l’amore con voi, con un calcio nella schiena, semplicemente perchè non scende le scale velocemente come si addice alla vostra fretta del momento?

Come fate a fare promesse di affetto e poi scomparire nel nulla?

Come fate a dire ad una donna che le volete bene ma le squarciate il cuore, e le squarciate il cuore proprio perchè le volete bene?

Perchè tanto sadismo?

Ve lo dico io perchè.

Perchè non avete idea di cosa significhi amare, non ne avete la più pallida idea.

Quando una donna accetta che un uomo entri nel suo corpo, accetta che l’uomo in questione oltrepassi un limite, invada un campo che non gli appartiene e che dovrebbe considerare ogni benedetta volta come un dono. Anche la donna gode, è vero, è questo che dite a vostra discolpa, giusto?

Bene, ma siete in casa sua, entrate in un corpo che non vi appartiene, state entrando in un posto per lei sacro…e quando si entra nei posti, le basi dell’educazione impongono che si chieda ‘permesso’ e si ringrazi per l’ospitalità. Non è amore…è educazione…

La donna ha quel buco che a voi uomini tanto serve, ma intorno a quel buco c’è un’ anima che molto raramente non è in gioco per la donna quando vi mettete al caldo là dentro…e non avete il diritto di fracassarla e mandarla in frantumi quell’anima.

E, se vi accorgete che quel buco è fragile come una coppa di vetro che è già stata disintegrata in mille pezzi e faticosamente è stata, frammento dopo frammento, ricomposta, evitate di entrarci come elefanti in una cristalleria, perchè alla fine di tutti i miliardi di frammenti in cui si può frantumare l’anima di una donna, tanti pezzi non si ritroveranno più, perchè saranno rimasti attaccati a voi, al tono della vostra voce, al modo in cui muovete le mani, alla forma del vostro naso, ad un dettaglio infinitesimale del vostro corpo…

E il ‘giocattolo’ alla fine si rompe…mancheranno troppi pezzi alla fine…

Quindi, se davvero avete solo l’obiettivo di svuotarvi le palle quando la natura disgraziata impone lo svolgimento di questo uffizio, andate a cercare quelle donne che hanno liberamente scelto di gestire il proprio corpo come un oggetto, quelle che, fortunate loro, riescono a separare anima e corpo…ce ne sono tante…e se vi va di culo, finisce che non vi tocca neanche pagarle, o alla peggio ve la cavate con una cena nell’angolo più scuro del ristorante peggiore della vostra città (che non dovete farvi vedere, perchè vostra moglie vi aspetta a casa, giusto?)

Lasciate stare tutte le altre, per piacere, lasciatele stare…sono fiori fragili, meravigliosamente fragili…e si rialzeranno ancora ancora e ancora, nonostante voi…ma perchè continuare a pestarle?

Perchè tanta cattiveria?

Realmente, che gusto ci trovate?

Che senso ha?

23 risposte »

  1. Per anni mi sono fatta le stesse domande… ho smesso quando ho conosciuto mio marito che, spero, non sia della stessa categoria. Ultimamente sto ricominciando a farmi le stesse domande insieme a lui per una persona che conosciamo e che l’ha fatta grossa. Perché non capisco come puoi tornare da una donna, la sera, dormirci e viverci se poi cerchi altre e, luridamente, le cerchi ingannandole.

    Piace a 1 persona

  2. Sei molto arrabbiata e ne hai sicuramente motivo. In questi casi io vedo dei luoghi comuni che si possono superare, analogamente a quanto accade a noi maschi (vedi acceso dibattito tra due blogger, che spero abbiano fatto pace, nel mio ultimo post). Comunque non è il momento dei commenti e quindi ti mando un saluto e un bacione solidale.

    Piace a 1 persona

  3. ….lasciate stare tutte le altre, per piacere, lasciatele stare…sono fiori fragili, meravigliosamente fragili…e si rialzeranno ancora ancora e ancora, nonostante voi…ma perchè continuare a pestarle?….
    Maledetti quegli uomini che distruggono tanta bellezza, la luce è bellezza e l’amore è luce…
    scusami… non escono altre parole mentre mi commuovo..
    Un abbraccio…

    Piace a 1 persona

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.