Annunci

L’amore da una parte sola basta.

Sarà che i capelli bianchi sulla mia testa cominciano ad essere veramente tanti, e comunemente sono associati alla vecchiaia che va di pari passo con la saggezza, ma credo di aver fatto qualche passetto avanti sulla comprensione di cosa sia l’amore…

czphsm5wiaeipg4

(immagine dal web)

La frase di Bukowski mi trovava d’accordo con lui fino a qualche tempo fa, non ricordo quante volte mi sia passata sotto gli occhi l’immagine con la sua citazione e l’abbia ampiamente postata e ripostata sui vari social.

Credo di aver cambiato opinione, da qualche tempo, a tal proposito, perchè in realtà, anche l’amore, come quasi tutto il resto delle cose importanti della vita, è una questione che si vive in solitaria.

L’amore dunque E’ un’esecuzione, è normale che sia così, è la sua natura.

Amare è donare, scegliere di dare la parte più importante di te. E’ un’azione che compi, non che aspetti di ricevere. Se decidi di amare lo fai da solo, lo fai perchè non puoi farne a meno, lo fai perchè ti è diventato necessario come l’aria che respiri, lo fai e basta. E lo fai senza sapere se e come, ma soprattutto se, tornerà mai indietro.

Per la persona che lo vive è e sarà sempre da una parte sola, perchè esiste a prescindere dalle azioni degli amanti, esattamente come i colori del cielo al tramonto esistono a prescindere dall’arte di dipingere le tele dei pittori paesaggisti di tutte le epoche.

L’amore, quando capita nella tua vita, lo dai, lo doni, esce da te in modo che non riesci a controllare razionalmente. Se sei innamorato non puoi prescindere da amare, anche se non arriva niente in cambio. Anche se è solo la tua di testa che si è persa e sai benissimo che è un’esecuzione, non riesci a smettere.

Se sei innamorato, ami…non hai modo di fare altrimenti.

L’amore da una parte sola BASTA, eccome se basta…

E allora aspetti, aspetti e aspetti, e ti aggrappi ai ricordi di quegli sporadici attimi in cui il tempo e lo spazio si sono fermati e le congiunture degli avvenimenti ti hanno portato indietro un pizzico di quell’amore che hai donato…e lo hai riconosciuto quell’amore, nel calore di una mano, nella pressione di un polpastrello, nel suono di una risata.

Quando succede che l’amore torni indietro, torni a te, ti accorgi che per qualche momento tu sei felice, ogni cosa pulsa di vita nel modo più armonioso che una qualsiasi orchestra di suoni potrebbe mai creare, tutto è perfezione, e bellezza, e meraviglia, e pace. Lo sono le parole, i respiri, i movimenti delle mani nei capelli…lo sono la perfetta sincronia dei corpi, i pensieri che viaggiano all’unisono, le porte delle anime che si spalancano per qualche attimo a far scavare l’un l’altro nei luoghi più reconditi e nascosti.

Quegli attimi di felicità ne valgono la pena, valgono la pena di tutto…

Dei silenzi, delle attese, del dare senza avere, del dare senza condizioni, valgono la pena di amare, nell’unico modo possibile…amando.

“(…) E il naufragar m’è dolce in questo mare.” G. Leopardi ‘L’infinito’

Annunci

3 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. mfantuz
    Ott 16, 2016 @ 14:07:25

    L’ha ribloggato su I PENSIERI E LE POESIEe ha commentato:
    Una visione dell’amore, non certo l’unica, una visione solitaria, ma indispensabile. a chi ama. Buona lettura.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...