Annunci

La cosa più bella del cadere è rialzarsi – WRITERS n. 11

writers-11-copertina

Arrivato a pochi giorni dal mio compleanno e fortemente voluto da me come mio personale regalo a me stessa, è uscito il nuovo numero della rivista WRITERS che immeritatamente dirigo, alla quale partecipo con grande passione e che costruisco, pezzo dopo pezzo, con dedizione, quasi fosse un figlio che ogni numero si genera da un sogno e al tempo lo alimenta dandogli nuova linfa.

Sono stata da subito particolarmente affezionata al tema scelto da una lettrice per questo numero, ci aveva chiesto di parlare di RINASCITA e la sfida è stata interessante, impegnativa, emozionante, faticosa, intima, bellissima.

Vi invito a dargli un’occhiata, non fosse altro che perchè, se avete letto i precedenti, questo vi dico essere il numero migliore che abbiamo prodotto finora, io insieme ai miei cari amici redattori… quindi dovete a questo punto verificare se quello che vi ho appena detto è vero oppure se io sia una imperdonabile presuntuosa!

Il link per scaricarlo è questo:

https://drive.google.com/open?id=0B36h81sAzbS9Ti1YUEwtNzlVcWs

ma vi anticipo il mio editoriale, così magari vi vien voglia di dargli un’occhiata davvero e di dirmi la vostra opinione. Fosse anche negativa, vorrebbe in ogni caso dire che in qualche modo ho destato la vostra curiosità e sarebbe un risultato comunque migliore dell’indifferenza, e un’ottima spinta a migliorare!

EDITORIALE

fb_img_1476133890435

E’ con grande piacere che vi presento il numero che vi accingete a leggere.

E’ per noi della redazione di WRITERS un numero importante, per una serie di motivi.

Il più importante è quello che, per la prima volta nella storia di questo esperimento creativo, il tema che abbiamo provato a trattare, ad elaborare, a sviscerare, ci è stato suggerito da voi lettori.

Questo, credetemi, è per noi motivo di vanto ed orgoglio, perché significa che in qualche modo voi lettori cominciate a pensare a questo progetto come uno spazio che possa essere anche vostro e perché vi fidate della qualità dei nostri redattori al punto da affidare ad essi la trattazione di temi a voi cari, l’esternazione di vostri pensieri, l’analisi di argomenti ai quali vi sentite affezionati.

Speriamo di non avervi deluso trattando il tema della RINASCITA come suggerito dalla nostra lettrice Aurora Autiero, che ringraziamo in modo sincero.

Da parte nostra possiamo solo dire, a nostra eventuale discolpa, che il tema proposto lo abbiamo sentito nostro, ce lo siamo cucito addosso, ci ha dato lo spunto per tirar fuori il peggio, forse, delle nostre vite e delle nostre esperienze personali, perché diventasse per noi stessi un esercizio catartico e curativo di rinascita, ognuno dalle proprie personali ceneri.

Conoscerete dunque un sacco di nuovi collaboratori che in modo spontaneo si sono proposti alla redazione con le loro elaborazioni creative del tema e, tra le righe, le nostre personali esperienze di come ognuno di noi si sia rialzato, più e più volte, con le ginocchia sbucciate e l’anima in pezzi, per tornare ogni volta a giocare al meraviglioso gioco della vita.

Siate clementi, dunque, perché mai come questa volta, all’interno di ogni singola parola che leggerete nel numero che avete tra le mani, ci sono brandelli delle nostre vite, pezzi importanti del puzzle di ognuna delle nostre esperienze, emozioni nascoste ai più, che noi stessi abbiamo avuto il coraggio di tirar fuori, esattamente come voi che ci avete proposto questo tema.

Lo scambio empatico che si è creato tra noi redattori e voi lettori per la costruzione di questo numero ha fatto sì che a questa rivista venisse affidata la storia di una vita finita in brandelli e ricostruita pezzo per pezzo, che io stessa ho avuto l’onore di riscrivere per voi, che le emozioni per gli eventi catastrofici della natura che si ribella all’uomo costruissero l’immagine estremamente poetica della nostra copertina, che poeti, scrittori e pittori affidassero alle nostre pagine la presentazione dei loro lavori, che l’attesa di leggere il frutto del nostro impegno si sia percepito tra le righe delle vostre richieste e interazioni con le nostre piattaforme mediatiche.

Non so come dirvelo meglio di così, ma noi, da questa parte, siamo molto emozionati per questo numero che viene alla luce.

Ci auguriamo che possa in qualche modo emozionare anche voi e che in modi e tempi vostri e personali possiate ritrovarvi in alcune pieghe delle nostre parole.

Perchè è vero che si inciampa da soli negli ostacoli della vita, ma una mano tesa, una parola di comprensione, un silenzio che asciuga una lacrima, aiuta a intravedere meglio ogni singolo raggio di sole che si fa strada tra le nubi più cupe.

Sarebbe un grande onore se aveste poi voglia di condividere con noi le vostre impressioni, le vostre emozioni e anche le vostre critiche, perché no.

Ci troverete sempre pronti ad accogliervi ed ascoltare ogni vostro pensiero qui:

E aspetteremo ogni nuovo spunto creativo che vorrete condividere con noi, i vostri racconti, le vostre poesie, i vostri pezzi di creatività.

Noi saremo pronti ad accoglierli e dar loro spazio nelle nostre future pubblicazioni, perché abbiamo scoperto che dialogare con voi lettori in uno scambio alla pari di parole, immagini ed emozioni ci arricchisce e ci stimola.

Per dirla in una parola sola ci piace molto questo scambio e vogliamo coltivare questa meravigliosa empatia che si è creata per la costruzione di questo numero, perché diventi una costante nella costruzione di ogni numero in futuro.

E ricordate che WRITERS può essere anche vostro, anzi che lo è, vostro.

Noi siamo solo l’umile canale attraverso il quale potete tirar fuori da voi tutto il vostro personalissimo caleidoscopio di emozioni.

Buona lettura a tutti, quindi, e ci ritroveremo ad anno nuovo, pronti a condividere con voi, come ogni volta, un nostro nuovo sogno che, ricordate, può e deve essere anche il vostro.

La direttrice

Elena Brilli

Annunci

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...