Vai al contenuto

Gennaio

Come la terra, ferma, riposa
aspetta la prima foglia verde il tepore
di nuova primavera a venire.

Così sto io.

L’anima si mette in attesa
che germogli impazienti emergano
da spessa corazza di silenti timori.

Fermento febbrile di cose a venire
sotto spesse coltri di ferite antiche
anela il caldo respiro che le faccia vive.

Paziente attende il cuore che arrivi il tempo
di un nuovo sole.

1 risposta »

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.