Annunci

Stanchezza

Questa è l’ora del giorno in cui mi trovo a sistemar scartoffie per il prossima scadenza burocratica. Di quelle che devi recuperare fogli, foglini e foglietti di tutto lo scorso anno, e andar a chiedere l’elemosina allo stato per vedere se il misero indicatore della mia condizione economica mi consentirà ancora di avere un pò di sconto su bollette varie e manterrà basse le spese del cucciolo. Per vedere di continuare a tener botta. A pensarci è quasi umiliante dover andar lì a vedersi scritto nero su bianco quanto poco sia il risultato numerico di tutta la tua fatica. Potrebbero tenerselo per sè quel numero e fare tutto di conseguenza, senza dovermelo sbandierare davanti e costringermi a portarmelo in giro, quasi fosse un numero di matricola, per chieder la questua che aiuti a condurre una vita almeno dignitosa per me e mio figlio.

Ed è questa l’ora non perchè mi abbia difettato la voglia, ma perchè dopo 12 ore fuori casa a lavorare, il cucciolo stasera aveva bisogno di me per le sue cose di scuola e poi la nanna e poi la cartella pronta per domani e così via. Fino a poco fa.

E c’era la prima puntata del festival stasera. Non per la musica, che ai miei orecchi le canzonette di Sanremo hanno perso interesse ormai da diversi anni, ma per gli abiti della conduttrice femminile. Vezzo da donna, questo, mio. Amore per gli abiti di alta moda, per la loro artistica maestria e unicità, più o meno apprezzabile ma a cui rendere omaggio almeno con la curiosità. Ho fatto in tempo a vedere solo il primo abito. Una meraviglia. Poi son rientrata nel turbine.

Mi piacerebbe sposarmi con un abito così. Un abito lungo di alta moda, Armani, nero. Non succederà.

Mi piacerebbe farmi un regalo per San Valentino. Senti cosa mi è venuto in mente… Un pezzo di lingerie. Ma non avrò il tempo di andarmelo a comprare, e forse quei soldi è meglio se li tengo da parte. Arriverà la bolletta del gas, presto.

Sono davvero tanto stanca.

Annunci