Lettere tra amanti – #4

(immagine dal web)

.

Tutto quello che di materiale possiedo consideralo tuo.

Non è granché ma te ne faccio dono, come tu fossi me.

Ma quel che veramente mi appartiene e che custodisco sotto pelle voglio lo custodisca tu, come si ha cura di una cosa preziosa.

Perché non è quel che ho, ma quel che sono e non ne conservo copie.

Legandomi a te mi rendi libera di esprimere quello che sono davvero, di viverlo. Di vivere me. Di vivere quel noi che diventiamo insieme.

Hai tutta me.

Tienimi nel posto più sicuro che conosci.

Che è lì, sotto pelle, al centro del tuo petto, vicino a te.

Lì, non è freddo mai.