E Dio disse

.

E Dio disse:

“Manderò agli uomini la più grande pestilenza che le loro menti possano ricordare. Perchè sentano sulle loro pelli e nell’ardore delle loro anime la paura degli antichi maestri. Perchè non si riparino nella presunzione della scienza, della tecnica, dell’onnipotenza delle macchine. Perchè non credano più di essere al riparo dalla sofferenza perchè quel che è stato con possa tornare.

“Li costringerò ad abbandonare affetti, a sperimentare la solitudine, a soffrire dell’altrui patire, ad avere timore delle proprie fragilità. Li costringerò a vedere, dalla gabbia della loro vita frivola, la bellezza del sole, il luccichio delle stelle, il rumore del mare, il canto degli uccelli, la lode alla vita dei fiori a primavera, il respiro del cosmo. Perchè vi si aggrappino come si aggrappa un uomo in mare al braccio teso di chi lo soccorre.

“Manderò agli uomini un tale flagello che li porterà a pregare perchè siano salvati gli affetti, perchè risparmi i propri anziani, perchè non si abbatta sui figli. Arriveranno ad offrirsi in sacrificio loro stessi nelle loro preghiere perchè abbiano salva la vita coloro che appartengano alla loro sfera più intima e vicina degli affetti più cari. 

“Impareranno a rinunciare alle proprie volontà per il bene superiore della comunità, riscopriranno la fratellanza e la vicinanza nell’isolamento, si affideranno alle competenze delle menti illustri e illuminate. Riscopriranno l’affidarsi all’altro, la perseveranza, la pazienza, la fiducia, la speranza. Torneranno ad avere fede. 

“Ad ogni uomo sarà chiesto di costruire la propria Arca per una nuova alleanza con la terra, con il cosmo, con l’energia vitale della creazione. Ed ognuno dovrà riempirla con le persone, i volti, i sentimenti, le aspirazioni, i pensieri, le riflessioni, i moti dell’animo, le parole, la musica, i movimenti di un ballo, la bellezza, l’amore puro e incondizionato che li rende Esseri Umani. Saranno le sole e uniche cose che davvero serviranno ad attraversare la tempesta, a reggere l’infuriare delle onde nel diluvio, a rinascere di nuovo Uomini dall’altra parte.

“Torneranno a vedere il sole solo coloro che sapranno apprezzare l’intensa meraviglia di un respiro unico ma indivisibile. Puro, devoto, rispettoso. Cosmico. Universale.

“Amen.

.

 

 

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. liveeread
    Mar 22, 2020 @ 14:00:51

    E così fu! 😱

    Piace a 1 persona

    Rispondi

What do you think about?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.