Annunci

Il nuovo capitolo di questa grande avventura!

Copertina 5

Chissà se ci avete fatto caso… se lo avete già virtualmente sfogliato, se lo avete già letto…

Io comunque ve lo ricordo anche qua…

Che cosa?

Ma che è uscito il nuovo numero di WRITERS!!!!

Ci sono stati nuovi arrivi e tremendi addii…ma soprattutto c’è stato un grande lavoro di tutta la redazione e tanti autori eccelsi che hanno scritto per mantenere in vita questo piccolo grande sogno!

Perchè non andate a curiosarci su?

E un numero dedicato al ‘cibo’, inteso non solo come elemento materiale di sostentamento del corpo, ma anche e soprattutto come nutrimento per la mente, per il pensiero, per lo spirito…

Trovate WRITERS anche sul sito https://writersezine.wordpress.com/ e sulla pagina FACEBOOK https://www.facebook.com/writers.magazine, dove se vi va potete mettere un bel ‘Mi Piace’ e rimanere aggiornati sul lavoro della redazione e sulle nuove pubblicazioni!

Siate generosi dedicando a WRITERS qualche minuto del vostro tempo, prodighi nei complimenti, se vorrete, che tutti quanti in redazione ne abbiamo un gran bisogno per andare avanti, e spietati nelle critiche, perchè è dagli errori che si cresce!!!!

Un grande abbraccio!!!

Annunci

700!!!!!

7003

(immagine dal web)

Mi sono da sempre definita leggermente autistica per quanto riguarda i numeri… e vagamente schizofrenica per il mio rapporto con essi.

Da qui la mia spassionata adorazione per i numeri dispari, il conseguente disprezzo atavico per quelli pari (da cui però sono esclusi i multipli di 10, che invece adoro… 🙂 ), e i comportamenti compulsivi per cui, nel prendere una cosa, ad esempio una caramella, se una è poco, ne ‘devo’ prendere tre, perchè non esiste che ne prenda due, e se non tre, si va a cinque, perchè non esiste che ne prenda quattro…e così via…

Il sette poi ha un fascino particolare, semplice il tratto, bello il suono della sua pronuncia, sette le virtù, sette i peccati…

Quindi, quando ho visto che i miei followers sono arrivati a 700 nella giornata di ieri, non mi sono trattenuta… SETTECENTO!!!! MA QUANTO SIETE BELLI!!!!

Non ho idea di come potervi ringraziare ad uno ad uno…se non inviandovi virtualmente 700 GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!! stracolmi della mia immensa gratitudine…

VI VOGLIO BENE!!!

…’And a happy New Year, Let’s hope it’s a good one, Without any fear’…

images

(immagine dal web)

Pescate a caso tra le parole quelle che più si adattano a descrivere i vostri desideri più prepotentemente urgenti, intimi, sperati, sognati, attesi per il nuovo anno…e il mio augurio è che riusciate a realizzarli tutti…without any fear”!!!!

BUON 2015 A TUTTI!!!!

Gentilmente offerto a vossignoria…il riassunto del 2014!

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 16.000 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 6 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Visti così, i numeri sono impressionanti…quindi, ancora una volta, rinnovo il mio GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! per tutti quanti voi!!!!!!!!!

Vi suggerisco un buon proposito per il nuovo anno in arrivo…leggere “IL MONDO IN UN BLOG”

Copertina Natale

Eccoci qua alle soglie del nuovo anno, ed ecco il secondo numero dell’e-zine “IL MONDO IN UN BLOG”!!!

Ha una meravigliosa veste grafica tutta nuova e trovate anche una sezione dedicata ai racconti di Natale…ma, dico io…non avete già voglia di andare a darle un occhio???

Suvvia, è facile…basta cliccare qui! >>>>>>>>> Il mondo in un blog 2

Quello che invece trovate qua sotto è l’articolo che ho scritto io, per la rubrica “Inseguendo il Bianconiglio”, e che vi basti solo per stuzzichino, perchè merita davvero andare a leggerlo tra una portata del cenone e l’altra!!!

IL NATALE DEL BIANCONIGLIO

Era una giornata di caldo, si chiama estate mi hanno
detto…
Con la mamma siamo andati prima in treno, poi,
arrivati a Firenze, così la mamma chiamava il posto dove
siamo arrivati, abbiamo preso un autobus grande, a due piani,
tutto rosso, di quelli senza il tetto e siamo andati in giro per la
città.
La mamma mi diceva che c’erano cose bellissime da vedere, di
guardarmi intorno, che si vedeva il panorama della città ‘più
bella del mondo’ dal Piazzale Michelangelo…ma per me non
era tanto divertente guardarmi intorno, erano molto più belle
le fronde degli alberi che ogni tanto sfioravano la mia testa e
io alzando un braccio e mettendomi in piedi riuscivo a
toccarle…ma la mamma quando lo facevo mi brontolava tutte
le volte, diceva che era pericoloso…chissà perché poi…
Scesi dall’autobus siamo andati a far merenda in una grande
piazza dove la mamma diceva che c’erano il Duomo e il
Battistero, abbiamo mangiato la pizza, bevuto un po’ di Coca
Cola…ma poco perché la mamma dice che non mi fa bene…e
“E2
fatto un po’ di foto…e io facevo la linguaccia…
Poi siamo arrivati in un’altra piazzetta, dove c’era il mercato, e
un sacco di gente vestita strana, con le macchine fotografiche e
parlavano tutti in lingue che io non capivo… e c’era la statua
di un porcellino…e tutti la toccavano e si facevano le foto, e gli
mettevano un soldino nella bocca e poi stavano a vedere dove
cadeva, ed erano contenti se cadeva giù nella grata…
Io non capivo, così ho chiesto alla mamma e lei mi ha spiegato
che quella era la statua del Porcellino,una fontanella per
l’acqua in realtà, e che una leggenda diceva che se gli
accarezzi il muso, esprimi un desiderio, gli metti un soldino
nella bocca e lo lasci cadere, e quello cade diretto giù nella
grata, allora il desiderio si esaudisce.
Così ho chiesto alla mamma un soldino, lei me lo ha dato, l’ho
messo nella bocca del porcellino, ho espresso il mio desiderio
e, dopo avergli accarezzato il muso, l’ho lasciato cadere…
Il soldino non è andato giù diretto nella grata la prima volta, e
allora ho riprovato, riespresso il desiderio, sempre lo stesso, e
la seconda volta c’è andato davvero il soldino giù nella grata!
E allora tutto contento ho chiesto alla mamma se potevo dirle
il mio desiderio… e la mamma mi ha detto che i desideri sono
segreti, non li deve sapere nessuno…ma il mio desiderio era
troppo importante, così gliel’ho detto alla fine in un orecchio
alla mamma: “Il mio desiderio, mamma, è un DINOSAURO!
Vero però, non giocattolo!”.
La mamma mi ha detto di aspettare, perché i desideri non si
esaudiscono immediatamente, ma io sono stato tutto il
pomeriggio a guardare il cielo, perché è da lì che vengono i
desideri, è da lì che arrivano i sogni… e ho aspettato che 3
arrivasse il dinosauro…ma niente, non è arrivato, e la mamma
allora mi ha detto che dovevo aspettare ancora, e magari
aspettare Natale, perché i regali grossi li porta Babbo Natale,
e magari un dinosauro vero è abbastanza grosso da essere tra
le cose che porta davvero Babbo Natale!
Così, l’altra sera, mentre dettavo alla mamma la letterina da
scrivere a Babbo Natale, gliel’ho ricordato a Babbo Natale che
io il DINOSAURO vero lo desidero da tanto tempo, da quando
era caldo, e spero tanto che me lo porti adesso…perché è tanto
che lo aspetto ormai…”
Il DINOSAURO vero arriverà davvero per Natale, sapete?
È alto 140 cm, cioè alto quasi quanto me, e decisamente più
alto di quel bambino che lo desidera e lo aspetta cadere
dall’alto da quel pomeriggio di Agosto…è gonfiabile, e il più
veritiero possibile che io sia riuscita a trovare in giro…
Perché Natale è il regno incontrastato dei bambini, in quei
momenti magici dell’attesa, dalla lettera all’albero, al piatto con
il latte, i biscotti e la carota per le renne, alla frenesia della
mattina…in quei momenti magici si racchiude il mondo intero
delle loro attese, delle loro aspettative, delle loro speranze… il
Bianconiglio, in effetti, se ci pensate bene, di tutti i bambini
che non possono fare a meno di sognare, e credere…di vedere i
loro sogni dentro ai colori dell’arcobaleno e di cercare ogni sera
tra le stelle la via per arrivare all’isola che non c’è…
E l’ho cercato quel DINOSAURO dal momento stesso in cui ho
capito quanto fosse importante per quel bambino, perché un
bambino DEVE credere che i sogni si realizzino, DEVE essere 4
convinto che se una cosa la si desidera con tutto il cuore prima
o poi la si ottiene, che se si ha un sogno bisogna inseguirlo
finché non lo si raggiunge…perché sono convinta che solo così
possa diventare un giorno un adulto che CREDE in se stesso e
insegue giorno dopo giorno i suoi sogni…
Per quel bambino il Bianconiglio è oggi un DINOSAURO, ma
quante altre cose della sua vita assumeranno negli anni a venire
il ruolo affidato oggi a quel DINOSAURO?
Tra poco è Natale…non esiste più per noi la magia,
purtroppo…ma in ogni faccia stupita di ogni bambino che alza
gli occhi al cielo a vedere le stelle, ogni volta, noi possiamo
ancora riuscire a trovare il guizzo del Bianconiglio…e chissà
che non si risvegli in ognuno di noi, attraverso lo stupore dei
bambini, il desiderio della rincorsa!
Cercate di costruire la magia del Natale per i bambini…e,
credetemi, sembrerà di nuovo vero anche a voi!
Buon Natale quindi…e…guarda guarda! È andato di là!
Acchiappatelo per la coda il vostro Bianconiglio…è fate in
modo che non sia tardi stavolta…è il VOSTRO turno adesso, è
Natale anche per voi, è il turno dei vostri sogni!
Prima di salutarvi, vi ricordo che questo spazio virtuale è un
punto di raccolta di richieste e di risposte, di proposte e di
suggerimenti, e il mio compito è semplicemente quello di
smistare quale pacca sulla spalla sia la più giusta da dare a chi
di voi abbia voglia di esporre i propri sogni,i propri desideri e
perché no? i propri tormenti…il proprio Bianconiglio appunto,
qualsiasi esso sia…5
Avete voglia di usare questo canale e me in questo spazio per
provare ad acchiappare il vostro sfuggente Bianconiglio?
Io vi aspetto, contattatemi, e intanto preparo un po’ di pandoro
e panettone per tutti!
Buon Natale, sinceramente, di cuore, a tutti quanti.

BUONA LETTURA A TUTTI!

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti