Annunci

Una quiete accesa

Andando in ordine:
-una doga in legno della rete del letto si è staccata
-ho provato a rimetterla
-l’ho rotta mentre provavo a rimetterla
-nastro, colla a caldo, Ungaretti
-ho creato il ‘mio’ portacandele.

“Il vero amore è una quiete accesa”
G. Ungaretti

Sono un disastro… creativo.

Annunci

C’è crisi…c’è grossa crisi…

<<Non pretendiamo che le cose cambino se continuiamo a farle nello stesso modo.

La crisi è la miglior cosa che possa accadere a persone e interi paesi perché è proprio la crisi a portare il progresso.

La creatività nasce dall’ansia, come il giorno nasce dalla notte oscura.

E’ nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

Chi supera la crisi supera se stesso senza essere superato.

Chi attribuisce le sue sconfitte e i suoi errori alla crisi, violenta il proprio talento e rispetta più i problemi che le soluzioni.

La vera crisi è la crisi dell’incompetenza.

Lo sbaglio delle persone e dei paesi è la pigrizia nel non trovare soluzioni.

Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è routine, una lenta agonia.

Senza crisi non ci sono meriti.

E’ nella crisi che il meglio di ognuno di noi affiora perché senza crisi qualsiasi vento è una carezza.

Parlare di crisi è creare movimento; adagiarsi su di essa vuol dire esaltare il conformismo.

Invece di questo, lavoriamo duro!

L’unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla.>>

(Albert Einstein)

Caro caro Albert…quanta verità in questo tuo pensiero!

Che poi, voglio dire… mica sei diventato Einstein per niente!

Qui c’è grossa crisi…come diceva ‘Quelo’, il personaggio comico creato da Corrado Guzzanti una ventina (lo dico a occhio…) quasi di anni fa…

Ma non hai idea di quanto stia lavorando duro, in questa manciata di giorni che chiudono l’anno, per superarla…ed è una battaglia che combatto tutti i giorni, nella vita pratica per accaparrarmi un nuovo lavoro e mantenere ben saldi i miei punti fermi, conquistati con tanta emorragica fatica, e nello spazio metafisico della mente per superare i limiti dei miei pensieri, del mio sentire…

Ma sento il germe del ‘progresso’ che si agita…sento che ci sarà una crescita, un miglioramento, un cambiamento…

Tu dici “Chi attribuisce le sue sconfitte e i suoi errori alla crisi, violenta il proprio talento e rispetta più i problemi che le soluzioni.”

Io attribuisco le mie sconfitte e i miei errori solo a me stessa…non ho più nessuna intenzione di violentarmi da sola…cosa che ho fatto per tanto e tanto tempo in tutti gli ambiti in passato…nè tantomeno il mio ‘talento’, del quale, seppur misero, sono adesso presuntuosamente fiera e consapevole!

Non rispetto i problemi…piuttosto ne ho coscienza…e mi adopero per trovare le soluzioni…maldestramente, lo ammetto… ma ci provo, con immenso dispendio di energie fisiche e mentali…ma non mi risparmio…

Forse la crisi mi serviva…per raccogliere le forze e rinascere farfalla, dopo esser stata bruco tanto a lungo…

“La creatività nasce dall’ansia, come il giorno nasce dalla notte oscura.”

E allora che sia notte adesso, e ansia e preoccupazione…perchè domani possa finalmente essere il giorno più lungo e splendente della mia vita!

Piccoli “ometti” crescono

Quando ero piccola io nessuna di noi bimbe poteva scappare alla lettura di “Piccole donne” e “Piccole donne crescono” di Luisa May Alcott…

Mio figlio è un maschio, quindi niente “Piccole donne crescono”…ma anche senza un libro dal titolo ad hoc, come cresce il mio “ometto”!!!

IMG_20141109_193225

(23/10/2014 – “La mamma, Elio, il sole, il prato e il cielo”)

Lui crea e detta il titolo…e guai a non rispettare esattamente i dettami del mio piccolo “artista”!!!

IMG_20141115_152600

Questa la sua “bambolina” creata con feltro, cartone, lana, pennarelli e fantasia…

IMG_20141115_152652

Questa la sua “farfalla”…lui ordina cosa, come, dove e di quale colore, e io ritaglio e incollo!!!

IMG_20141122_134822  IMG_20141122_134836

Questi il fronte e il retro del cuore fatto per la mamma coi petali “d’oro”…

IMG_20141122_134742  IMG_20141122_134801

Questi il fronte e il retro di un altro cuore fatto sempre per la mamma…e quella disegnata sul retro sono io…con il cappello e la piuma anche!!!!

E lui disegna, scrive, e come sopra ordina cosa, come, dove e di quale colore, e io ritaglio e incollo!!!

Mentre accanto a lui lo aiuto e cerco di capire il suo processo creativo (…e sappiate che è impossibile seguirlo!!!!) io lo ammiro di un’ammirazione pari a quella che riserverei alle opere d’arte più famose delle stanze più illustri dei vari musei del mondo… a bocca aperta per lo stupore di tanta meravigliosa fantasia!

E se i nervi a fior di pelle di un capriccio appena sedato o di una serie di ingorghi della tua vita che non vogliono sbrogliarsi ti attanaglia la mente, bastano due minuti in cui ti siedi sulla seggiolina accanto a lui, che tutto magicamente svanisce!!!

L’albero dell’autunno

Foto0073

Metti un bimbo di un anno e poco più…

Metti un pomeriggio ai giardini a pestar foglie scricchiolanti…

Metti un foglio di cartoncino, un tubetto di vinavil, tre o quattro pennarelli maltrattati e portati a fine della loro esistenza…e un paio d’ore di creatività, e macchie sui vestiti, e colla ovunque, e foglie sparse… e …

Nasce il ‘Quadro dell’Autunno’

Era l’Ottobre del 2011.