Annunci

Agosto

(immagine dal web)

Lamenti costanti di anime spente

in un frastuono silente

di menti assenti.

Cicale versano lacrime rumorose

sulla mia anima che più non duole

e più non vuole i pianti altrui.

Leggero vola il falco vicino al sole

lasciando le pene a chi a terra langue

ignora il canto triste di chi striscia lento.

Io sono falco adesso e volo alto

lascio zavorre tristi a chi piange

sventure amare senza provare a spiegare le ali.

Io sono falco e volo leggero

taglio legacci usati di chi tira in basso

la mia anima pronta a toccare il sole.

Annunci

Si respira l’estate

Si respira l’estate…

Nelle note ben suonate di un complessino che si esibisce nella piazzetta dietro casa, davanti ad una platea spenta di poche anime stanche, distratte, disinteressate.

E viene voglia di ballare.

Perché Lucio Dalla, De Andrè, Battisti e tutta l’allegra brigata di quegli anni in cui l’Italia sognava ancora, lo sapevano bene il fatto loro.

E anche Vasco non scherza.

Per non parlare di quello che girava fuori dall’Italia… Fantastico.

Peccato che non sia con me il mio cucciolo… ci saremmo divertiti stasera.

Lui non c’è però… io ascolto… faccio quasi per intero il pubblico di questi bravi artisti e musicisti… e scrivo.

Che bella serata stasera… si respira l’estate.

Si chiamavano i Tara Baralla…e hanno chiuso dicendo:

“Che la buona musica sia sempre con voi, che vi dia gioia e vi protegga…

Let’s Rock!”

Amen…per Dio!

 

Come un temporale estivo

(immagine dal web)

.

Scorre il tempo in un levare zoppo

che oggi non batte in pari.

Vento caldo di desideri accesi,

tenuti a bada ma mai sopiti,

scuote la mia anima. 

E’ come un temporale estivo. Dentro.

.

E.

Tramonto

20160905_194938

(immagine personale, 05/09/2016, ore 19:45)

 

Finisce l’estate.

 

Con essa lentamente si chiude

lo spiraglio di cuore aperto

allo sbocciare dei fiori di aprile.

 

Arriveranno autunno e vento

che il cuore nasconde sotto grigi colori

e coltri di abiti goffi.

 

Dormiranno  le emozioni nel gelido inverno

gravate di altri pensieri pesanti.

 

Mi preparo al letargo del cuore.

 

Lascio che vadano il calore ed il sole

e con essi i ricordi della mia stagione più bella.

 

Aspetterò la nuova primavera.

 

Saranno capelli più canuti 

e spirito sempre più stanco. 

 

Ma

 

prima o poi

 

sarà primavera

 

di nuovo.

E.B.

Il mio angolo di paradiso

I ricordi di giorni di felicità assoluta mi aiuteranno quando sarà freddo e buio (e non solo fuori…)

Il mio angolo di paradiso è Lui.

O meglio, il mio angolo di paradiso sono Io, con Lui.

Voci precedenti più vecchie