Annunci

Devo andare avanti

(Banksy, “Balloon Girl”, 2002)

.

Ed ecco

che un altro pezzo

se ne va.

 

Annunci

Sei

(Horst P. Horst, ‘Mainbocher Corset’, 1939)

.

Sei

nella dimensione 

del sogno.

Incastro perfetto

a cui appartengo.

Diventi vero

a momenti

ho le tue labbra.

I tuoi occhi

i tuoi capelli tra le dita

tu

nelle pieghe dei miei sensi.

Poi scompari e torna il sonno

in cui vivi i miei giorni

immerso

come sei

nella dimensione 

del sogno.

Stavolta.

(immagine dal web)

 

Farò l’amore con te ad occhi aperti domani.

Ho bisogno di vederti.

Ho bisogno di guardare i tuoi occhi.

E ricordare ogni momento.

Forse sarà l’ultima volta che ti vedrò.

Forse sarà l’ultima volta che mi vedrai.

Non posso permettermi di cadere di nuovo.

Devo smettere prima di farmi male.

Stavolta.

Sta iniziando il temporale, devo mettermi in salvo.

Cadono le prime gocce, e io devo andare.

Prima che tutto diventi fango un’altra volta.

Devo  interrompere la catena.

Ti lascio andare, vorrei tanto tenerti.

Devo proprio andare.

Voglio guarire.

Stavolta.

Sere come questa

Ci sono sere come questa
In cui senti che non sei forte per niente
E aspetti una voce che non si sente
Vorresti accanto una presenza assente.

Ci sono sere come questa
In cui capisci che smettere di aspettare
Vale solo quando non hai voglia di dare.

E allora continui a sognare
Che qualcuno si accorga di quanto bella saresti da amare.

Ti lascio andare

(immagine dal web)

Ti lascio andare, sogno.

Apro la mano che teneva stretta
L’illusione di crederci ancora.

Non posso darti quello che vuoi
Non voglio quello che puoi darmi.

Torno a riprendere me
Dal grigio di una vita che la tua fulgida luce mi ha fatto vedere gloriosa e libera.

Non posso non voglio.
Non puoi non vuoi.

Adesso vivo.

Addio.

Voci precedenti più vecchie