Vai al contenuto

scelte

È ora di andare

Il peso irrisolto delle tue convinzioni Scuote i pensieri come fossero tuoni. Tu vuoi volare ma il mondo ti dice Che a te un paio d’ali davver non si addice. […]

Amico immaginario

Ho sentito dire che gli amici immaginari arrivano quando le persone hanno bisogno di loro e se ne vanno poi, a lavoro concluso, nel giorno del loro compleanno. Non ho […]

Sono grata

Sono grata a chi apre ferite sanguinanti. Perché sentire l’anima viva che pulsa sotto i graffi mi fa capire quello che non va in loro, quello che non va in […]

Supereroi

(immagine dal web) Io sono uno di loro. I veri supereroi non hanno tute sgargianti o poteri strabilianti.  . I veri supereroi sono donne e uomini che si mantengono in […]
Supereroi

Lasciarsi accadere

(immagine dal web) “Wu wei” “Lasciarsi accadere” Lao Tzu (antico filosofo e scrittore cinese) Ho trovato la foto e la traduzione (presumo) degli ideogrammi rappresentati, nella bacheca facebook di una […]
Lasciarsi accadere

Dear Daddy…

In occasione della ‘celebrazione’ (…si fa per dire…) della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, dello scorso sabato 25 Novembre, vedo su Facebook questo video. E mi trovo, quasi […]

Bisogna sparargli (WRITERS n.14)

Bisogna sparargli di Elena Brilli I bar di provincia sono luoghi senza tempo e senza spazio, immersi nella luce afona dei neon che rimbalza su banconi fintamente marmorei, corrosi da […]

Poteva essere suo padre (WRITERS n.14)

Nasce, il racconto che segue, dal tema scelto per l’ultimo numero di WRITERS, dedicato al complicato tema dell’indifferenza. Se volete dargli un occhio, la rivista la trovate qui: https://drive.google.com/file/d/1J6i0_tz6pnd0DKyA9foPQRoiF-qGeimJ/view?usp=sharing e qui: https://issuu.com/writersrivista/docs/writers_2014 […]

Sintesi

“Se ti tagliassero a pezzetti” (Fabrizio De Andrè, Indiano, 1981) Se ti tagliassero a pezzetti  il vento li raccoglierebbe  il regno dei ragni cucirebbe la pelle  e la luna tesserebbe […]

Lei balla da sola

La sala era buia, come sempre, la musica alta, ma non troppo, era quella giusta. Il cubo incastrato nell’angolo di pareti rosso fuoco e tappezzato di specchi. Il loro locale, […]

In me confido

Sulla strada che faccio tutti i giorni per andare e tornare dal lavoro campeggia, all’altezza di un semaforo e posizionato in modo che in qualsiasi senso di marcia si stia […]

Clarissa (WRITERS N.13)

Nel numero 13 di WRITERS che potete leggere e scaricare qui: https://drive.google.com/file/d/0B36h81sAzbS9MWlXMnY2Ri1oNzg/view?usp=sharing trovate il mio racconto dedicato al tema della “crescita personale”. E’ la storia di ‘Clarissa’…un pò vera, un pò no… […]