Annunci

E allora bisogna di nuovo far bene l’amore.

Ieri sera, alla fine di una giornata densa di lavoro, fatica, discussioni e contraddizioni mi sono seduta sul divano e fatto partire senza troppo voglia inizialmente, un film che avevo in cantiere, tra i tanti da vedere, da molto tempo. Contavo di addormentarmi, avevo voglia solo di spegnermi mentre le immagini e le parole sarebbero andate avanti da sole.

Invece “Midnight in Paris”, film del 2011 scritto e diretto da Woody Allen, mi ha catturato dalle prime note dello swing-jazz iniziale e trascinato nel suo mondo di parole, magia, musica, poesia e sogni.

Un capolavoro… assolutamente uno dei film più belli che Woody Allen abbia mai scritto e diretto.

Hemingway che parla di amore, morte, paura e scrittura è una cosa che ha fatto perdere un colpo al mio cuore.

Hemingway: “Non scrivi mai bene se hai paura di morire. Tu ce l’hai?”

Gil: “Sì, io direi che forse è la mia paura più grande.”

Hemingway: “Beh, è una cosa che a tutti prima di te è successa e a tutti succederà.”

Gil: “Lo so.”

Hemingway: “Hai mai fatto l’amore con una vera meraviglia di donna?”

Gil: “Beh, ecco, la mia fidanzata è parecchio sexy!”

Hemingway: “E quando fai l’amore con lei, senti una vera e bellissima passione che almeno per quel momento dimentichi la paura della morte?”

Gil: “No, no… Questo non succede.”

Hemingway: “Io penso che l’amore vero, autentico, crei una tregua dalla morte; la vigliaccheria deriva dal non amare o dall’amare male, che è la stessa cosa, e quando un uomo vero e coraggioso guarda la morte dritta in faccia come certi cacciatori di rinoceronti o come Belmonte che è davvero coraggioso, è perché ama con sufficiente passione da fugare la morte dalla sua mente, finché lei non ritorna, come fa con tutti. E allora bisogna di nuovo far bene l’amore. Devi pensarci.”

Annunci

COLLABORARE

Inizia un nuovo viaggio, una nuova avventura creativa…eccola qua: Linkiostraio|Scivola la piuma d’oca bagnata d’inkiostro, su sogni ruvidi che non conosco

E una gran bella parola “collaborare”, non trovate?

C esellano insieme parole

O gni volta diverse espressioni,

L ampi di luce creativa

L asciano segni del cuore

A ppena riflessi da vita vissuta.

B asta un accenno ad attimi veri

O dori di spazi bagnati, un aperto sorriso, una lacrima amara…

R iunisce uno spazio comune

A nime affini e vicine…

R iflette uno schermo che brilla

E mozioni di un comune sentire.

Elena

Premio “Talento Innato”

 

Stasera che finalmente trovo un pò di tempo per me, per il blog, per fare le cose che mi piacciono, mi dedico a recuperare il tempo perduto e riprendo il filo delle nomination per i premi che in gran numero mi son stati consegnati nei giorni scorsi.

Il premio “Talento Innato”…che preciso subito di non meritare, già che il mio di talento credo debba ancora nascere, piuttosto che essere innato… 🙂 mi è stato consegnato da:

http://pensieridistesialsole.wordpress.com/2014/06/24/the-very-inspiring-blogger-award-premio-talento-innato-di-semprecarla/

http://lietta60.wordpress.com/2014/06/29/premio-talento-innato-di-semprecarla/

http://jeiemerwinashleigh.wordpress.com/2014/07/01/premio-talento-innato-2/

che ringrazio di cuore e con grande affetto per la grande dimostrazione di stima e la fiducia che hanno accordato alle mie capacità!

QUESTE LE REGOLE

  • UTILIZZARE IL LOGO… 🙂
  • MENZIONARE CHI VI HA NOMINATO… 🙂
  • NOMINARE 10 BLOGGER, NEI QUALI SCORGETE LA DOTE DEL TALENTO, NOTIFICANDO LORO LA NOMINATION… niente da fare…questa regola la bigio…come faccio da tempo per tutti i premi che ricevo, e che rimando a TUTTI i miei followers…tutti quanti voi vhe mi seguite e leggete avete moooolto più talento di me, e sarebbe sciocco e presuntuoso da parte mia selezionare alcuni ed escludere gli altri…quindi prendetevelo TUTTI questo premio…VE LO MERITATE!!! 🙂
  • RISPONDERE ALLE SEGUENTI DOMANDE:

QUANDO HAI CAPITO DI AMARE LA “SCRITTURA”?

Quando lo scorso 26 ottobre ho scritto il mio primo post su questo blog, e mi sono subito sentita meglio… Avete presente quel sospiro che si prende quando si rientra a casa dopo un lungo viaggio?

TI ISPIRI MAI ALLA TUA REALTÀ?

Sempre…e forse dovrei provare a distaccarmici per lasciar correre la fantasia…ma la ragazza è giovane…si farà le ossa piano piano! 🙂

SE POTESSI PARTECIPARE E VINCERE UNA COMPETIZIONE LETTERARIA O FOTOGRAFICA IMPORTANTE, QUALE SAREBBE?

Madonnina! Da quando facevo le gare di ginnastica artistica da piccola, e i saggi di musica da più grandicella ho scoperto che non amo per niente la competizione… Non mi interessa arrivare prima…mi interessa essere in ogni nuovo giorno una persona migliore di quello che sono stata nel giorno appena passato…La mia vita è alla fine una continua competizione con/contro me stessa…non avrei mica le forze per affrontare anche la competizione con altre persone!!! E poi data la mia distruttiva tendenza alla completa mancanza di autostima, io ad un concorso fotografico o letterario ci arriverei giusto giusto per fare le pulizie! 🙂

IN CAMBIO DI UNA INGENTE SOMMA DI DENARO, RIUSCIRESTI A REALIZZARE QUALCOSA LONTANISSIMA DALLE TUE CORDE?

Ci proverei…e non per il denaro, ma per quel senso di sfida con me stessa di cui parlavo prima…

AMI SPERIMENTARE?

Sì, motivo in più per cui accetterei di mettermi alla prova sulla questione sollevata dalla domanda precedente… Credo che la curiosità, la sperimentazione, la meraviglia nel provare, vedere, sentire cose nuove sia il vero motore che fa andare avanti il mondo…è il nocciolo vero dell’anima dei bambini, l’essenza vera dell’essere uomini.

OFFRI QUALCOSA DI INEDITO ALLE PERSONE CHE TI SEGUONO E CREDONO NELLE TUE CAPACITÀ?

Se mettessi il condizionale al verbo ‘offrire’…sì, proverei ad offrire alle persone che mi seguono e hanno stima di me qualcosa di inedito… E per la verità, quasi tutto quello che leggete nel mio piccolo pazzo mondo virtuale è inedito…magari fa schifo…e vabbè…ma inedito lo è di sicuro!!!

images (1)

E anche questa è fatta!!!!

Un abbraccio a tutti e grazie ancora!!!!

Prove di scrittura

IMG_20140213_230356 IMG_20140213_230417

Il mio bambino, 3 anni e 8 mesi, si è cimentato stasera nella sua prima prova di scrittura…

Scrive con la sinistra…

dall’alto verso il basso, come i kanji giapponesi…

con le lettere orientate per essere leggibili da sinistra a destra da una persona che sia alla sua destra…

Sarà un genio???

Chissà… Sicuramente stasera scriveva e si faceva delle risate grassissime quando mi chiedeva di leggere quello che aveva scritto!!!

Che immensa bellezza i bambini!