Annunci

Signore e signori…ecco a voi…IL TELETRASPORTO!!!

Signore e signori, illustri colleghi, quello che vado a presentarvi oggi non è solo una nuova invenzione, ma una rivoluzione del tempo e dello spazio! Quello che vedete davanti ai vostri occhi è la nuova macchina per il TELETRASPORTO!

Posizionata una stazione di arrivo e di partenza come questa ad ogni incrocio di via di ogni città nel mondo, e in ogni casa, ufficio, luogo di lavoro, spazio raggiungibile, consentirebbe a tutti voi, Signori, ma a tutti noi, all’umanità intera, di muoversi da un luogo all’altro in tempo reale!

Immaginate di voler raggiungere la persona che amate e che vi aspetta al tavolo di un ristorante prenotato per il vostro anniversario, ma siete stati trattenuti al lavoro…entrate nel TELETRASPORTO, impostate le coordinate di arrivo nella stazione del ristorante, e in un click vi presentate davanti all’altra metà della vostra mela con il mazzo di fiori che le avevate comprato e che già sta appassendo!

Immaginate di venir avvisati dalla scuola che frequenta vostro figlio che il bimbo non si sente bene…entrate, impostate l’arrivo alla scuola, all’ospedale, a casa, ovunque lui si trovi e in un click vi trovate davanti gli occhi del vostro bimbo che cercano nei vostri la rassicurazione che ‘va tutto bene’!

Immaginate di esservi dimenticati di dire a vostra madre, al vostro amore, ai vostri figli, al vostro amico, che gli volete bene…entrate, impostate l’arrivo ovunque siano nel mondo, e potete rimediare con un TI VOGLIO BENE a incomprensioni, a distanze dell’anima, a distrazioni del tempo, alla mancanza di un sorriso sulle loro labbra!

Immaginate tutto questo e dimenticate le code in autostrada, le file ai semafori, le sigarette fumate nell’ansia della necessità di un arrivo che tarda perchè siete bloccati su un raccordo, o ad una stazione, o in aereoporto…

Riprendetevi il vostro tempo! Accorciate le distanze! Siate presenti quando a qualcuno a cui volete bene manca il calore di un vostro abbraccio dentro cui asciugare una lacrima!

Ogni vostro viaggio, da ora in poi, che sia a piedi, in macchina, in bicicletta, in moto, in treno, in aereo, non sarà più viziato dalla necessità di uno spostamento, ma rimarrà solo il piacere del percorso…e allora tornerete a sentire il rumore del vento, vi accorgerete di quanta vita esiste intorno a voi, vedrete di nuovo gli angoli delle strade, vi fermerete col naso in sù a guardare le rondini sui cornicioni, osserverete la meraviglia dei campi arati che ondeggia sotto il sole tra solchi e dune, immaginerete quanta vita possa esser passata sotto ad un cipresso secolare che, isolato in mezzo ad un incrocio di strade di campagna, non avevate mai visto prima!

Non siete ancora convinti signori? Potrei continuare ad illustrarvi le meraviglie di questa spettacolare invenzione…ma lo spazio a mia disposizione è esaurito!

                                 “

Questo è la stesura originale dell’articolo che nei giorni scorsi ho postato sullo spazio creativo del blog A PIU’ MANI…è un multiblog che prevede il confronto con temi settimanali e con modi di scrittura nuovi, talvolta diversi dal modo in cui sono abituata a scrivere e che mi viene più naturale, ma un ottima palestra per giocare con le parole, per cercare nuove (per me…) combinazioni delle frasi, per scrivere obbligata a rispettare margini e limiti di spazi, in modo da limare imperfezioni, cogliere ripetizioni, scarnificare il testo riducendolo ad un’essenziale che sia comunque efficace, un togliere invece che aggiungere…che di solito è il modo migliore per ricercare la purezza della creatività…

Molti di voi penseranno che non è bello scrivere con dei paletti, invece io sto scoprendo che è veramente un ottimo esercizio per migliorare, per crescere, per mettermi alla prova, per esplorare nuovi ‘modus operandi’, per arricchirmi…

L’articolo che dopo il grande lavoro di revisione e limatura (durato all’incirca quasi un’ora… che somara che sono!!!) è venuto fuori lo trovate qui: http://apiumani1.wordpress.com/2014/05/30/signore-e-signori-ecco-a-voi-il-teletrasporto/, e, sebbene sia affezionata a quella che era stata la stesura originale, io sono moooolto orgogliosa del risultato che alla fine è venuto fuori sul blog A PIU’ MANI.

Un bel pò di lavoro e di studio…ma alla fine che soddisfazione!!!

Annunci